Tre migranti nascosti nel cassone di un Tir passano tre giorni senza mangiare e bere dalla Serbia a Torino

Il Tir è partito dallo stabilimento Fca in Serbia e ha percorso mezza Europa, destinazione None. Il camionista si era fermato all’area di servizio  di Nichelino nord sulla tangenziale sud. Insospettito dai rumori che provenivano dal cassone, ha aperto il portellone e si è trovato davanti tre giovani migranti afghani molto disidratati. Probabilmente hanno percorso tre giorni chiusi nel retro del Tir senza mangiare né bere. Il camionista, allora ha chiamato la polizia stradale di Torino, che, dopo aver rifocillato i tre uomini, li ha portati all’ufficio immigrazione di Torino per l’identificazione. L’autista del mezzo pesante era ignaro di avere i clandestini a bordo, e non si spiega né quando né dove siano saliti.



In questo articolo: