Accoltellato a morte fuori dalla discoteca durante una rissa, l’assassino su Facebook: “Ho ucciso per amore”

Ha confessato l’omicidio su Facebook prima di essere fermato dai carabinieri. “Voglio scusarmi, ho fatto una ca***** per amore” ha scritto Alberto Pastore, 23 anni, il giovane che la notte scorsa, davanti a un pub a Borgo Ticino, in provincia di Novara, ha accoltellato un coetaneo uccidendolo. Il movente, secondo quanto ricostruito, è passionale.

La vittima è Yoan Leonardi, anche lui di 23 anni. Dopo la lite Pastore si è allontanato. In pochi minuti è stato individuato e bloccato dai carabinieri, ma ha avuto il tempo di scrivere “è stata colpa di Yoan”.

L’omicidio poco dopo le 2, in località Campagnola, fuori da un locale all’ex museo Aeroplano.  E’ stato dato l’allarme e quando i sanitari del 118 sono intervenuti il giovane era ancora in vita, ma a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i due giovani si sono incontrati verso le 2, davanti a un pub in zona Campagnola. Ne è nata una lite al termine della quale uno dei due, colpito da diverse coltellate, è rimasto a terra. I soccorsi degli operatori del 118 sono stati inutili. Il presunto responsabile è stato fermato quasi nell’immediatezza del fatto.

Questa la confessione del ragazzo:

 

 

 

 



In questo articolo: