Federalberghi: ad agosto calato il turismo a Torino, mancano i grandi eventi

Il mese di agosto ha visto precipitare le presenze turistiche in città, facendo segnare un -5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono questi i dati che emergono da un’indagine condotta da Federalberghi Torino che ha confrontato l’andamento di quest’anno con quello del 2018. Pesano, sul risultato, soprattutto l’assenza di eventi in città e la mancanza di una programmazione capace di generare attrattività.

Cresce invece il turismo in montagna dove il tasso di occupazione si attesta attorno al 46,5%, facendo segnare un +7,1% rispetto al 2018, secondo i dati della ricerca sviluppata in collaborazione con TurismOk, società di management e marketing turistico, centro studi dell’Associazione.

Federalberghi Torino torna a porre l’accento sulla necessità di una programmazione annuale di eventi e manifestazioni per la città che comprenda anche l’estate e soprattutto il mese di agosto. Il brusco calo – con una flessione del 5% nel tasso di occupazione delle camere – impone, secondo gli imprenditori del settore, una riflessione strutturata sulla promozione del territorio e sulla necessità di attrarre turisti. L’unico picco, peraltro insufficiente a invertire la tendenza, è stato rappresentato dal big match di Serie A, Juventus-Napoli giocato nell’anticipo di sabato 31 agosto.

Il rovescio della medaglia è offerto dalle Valli Olimpiche dove la percentuale di occupazione delle camere è cresciuta del 7,1% rispetto allo scorso anno e con essa il tasso di soddisfazione degli operatori turistici.
.

.