A 17 anni molestata dal compagno della madre, che lo difende e accusa la figlia di provocarlo

Una brutta storia davvero quella che vede vittima una ragazza oggi ventunenne e all’epoca dei fatti appena diciassettenne. Molestie in casa da parte del nuovo compagno della madre, che secondo l’accusa di notte si infilava nel suo letto, e violenze da parte della stessa madre, che la picchiava (anche con un bastone) e difendeva il compagno dicendo che i suoi comportamenti erano colpa della figlia per come questa andava in giro vestita per casa, provocando l’uomo col suo abbigliamento.

La storia è venuta fuori quando la ragazza è svenuta a scuola ed è stata portata al pronto soccorso. Qui ha raccontato tutto ai medici dicendo di non voler tornare a casa. L’intervento dei carabinieri ha verificato in poco tempo le dichiarazioni della ragazza, affidandola ad una comunità. Ora la madre, 41 anni, e il compagno di lei, 31 anni, andranno a processo con accuse pesantissime.



In questo articolo: