Sfiorata la tragedia nel carcere Lorusso-Cutugno di Torino, detenuto appicca incendio nella sua cella

Nessun ferito ma tre i poliziotti intossicati che sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria di Torino. E’ il bilancio dell’incendio appiccato ieri pomeriggio, sabato 25 gennaio intorno alle 14,30, da un detenuto, nella sua cella del padiglione  “C” del carcere Lorusso-Cutugno di Torino. Il fumo ha invaso l’intero padiglione e quattro sezioni sono state evacuate dalla polizia penitenziaria. Sul posto immediatamente i vigili del fuoco che hanno spento il rogo e messo in salvo tutte le persone presenti sul piano.

“Non si conoscono le motivazioni del gesto del detenuto – spiega Leo Beneduci, segretario generale OSAPP – Gli agenti di Polizia Penitenziaria hanno portato a termine un’operazione di soccorso con grande prontezza, evitando una grave tragedia”.

“Speriamo che il ministro Bonafede e il capo del Dap – aggiunge – sappiano riconoscere la giusta ricompensa a chi ha rischiato la propria vita in favore dei ristretti”.

 

 



In questo articolo: