Arquata Scrivia, legò la madre a una brandina lasciandola morire di freddo: arriva la condanna all’ergastolo

Si è professato fino alla fine innocente anche se le indagini del pm Alessio Rinaldi hanno provato che l’uomo ha lasciato morire di freddo la madre 72enne nella casa di Arquata Scrivia che era stata messa in vendita. La donna era legata a una brandina e proprio il figlio, Mauro Traverso, l’ha fatta ritrovare ai Carabinieri il 6 febbraio 2018 sostenendo la sua estraneità ai fatti.

Contro di lui le dichiarazioni contrastanti rilasciate subito dopo i fatti in cui aveva dichiarato di aver accompagnato la madre in quella casa per le pulizie perché era in vendita, ma poi in seguito ha ritrattato.

La condanna all’ergastolo per omicidio è arrivata questa mattina.



In questo articolo: