Serie A, fuori casa il Torino si fa rimontare dall’Inter: da 2-0 a 4-2

Nulla da fare per i granata che fuori casa dominano per quasi un’ora contro l’Inter ma si fanno rimontare. Torino padrone in campo e avanti 2-0 con il gol di Zaza e il rigore di Ansaldi. A mezz’ora dalla fine però i neroazzurri ritrovano  rabbia e orgoglio e si impongono per  4-2 tornando alla vittoria dopo quasi un mese.

Al 19′ tiro di Lukaku che colpisce la traversa e sulla ribattuta Sanchez insacca. Al 22′ Sanchez in area serve Lukaku che da due passi non sbaglia. L’inerzia è tutta in favore dei padroni di casa che al 39′ passano in vantaggio. Hakimi giù in area per un intervento di Nkoulou e La Penna dopo aver consultato il Var assegna il rigore. Dagli 11 metri Lukaku non fallisce. Al 90′ Lautaro chiude il match firmando il poker su assist di Lukaku.

“Andiamo via con rammarico e rimpianto del punteggio, che ci vede penalizzati oltre i nostri demeriti. Abbiamo fatto una buona partita, ma poi abbiamo ridimostrato una fragilità su cui dobbiamo migliorare”, dice  Francesco Conti, vice di Giampaolo al Torino e in panchina nella sconfitta contro l’Inter a San Siro vista la positività al Covid del tecnico.

“Ci sono degli aspetti mentali sui quali noi stiamo lavorando e sicuramente risolveremo perché vorremmo fare grandi cose – continua su Dazn -. Il problema non credo sia fisico. Belotti? Già in conferenza alla vigilia avevo detto che Zaza era un serio candidato a partire dall’inizio. Su Belotti aveva sentito un leggero fastidio che si è acuito, abbiamo preferito non rischiarlo e Zaza ha fatto molto bene”.

 



In questo articolo: