Sgominato dai Carabinieri giro di prostituzione tra Asti e Alba

Questa mattina, mercoledì 23 dicembre all’alba, i Carabinieri di Canelli hanno arrestato presso le loro abitazioni di Asti e ad Alba cinque persone con l’accusa rapina e prostituzione tra Astigiano e Albese.
I fermati sono 4 uomini ed una donna: due fratelli di 39 e 45, entrambi domiciliati ad Asti, senza precedenti sono finiti in carcere, uno di 73 anni è ai domiciliari, mentre per la donna istituito l’obbligo di dimora.
I cinque sono gravemente indiziati di rapina, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Il gruppo criminale che gestiva la piazza astigiana, con metodi violenti, costringeva una decina di donne a prostituirsi su strada in diversi comuni dell’Astigiano. Il racket andava avanti dal 2017, ma aveva subito un arresto durante il lockdown.
Avevano istituito tra Astigiano e Albese un servizio di navetta a pagamento con una Fiat Punto svolto dal 73enne incensurato, che accompagnava sulle diverse strade le ragazze, pretendendo per ciascuna 10 euro come rimborso spese.



In questo articolo: