Incidente funivia Mottarone-Stresa, Codacons si costituisce parte civile: “Procura indaghi per omicidio volontario”

La Procura di Verbania deve ora indagare i responsabili della tragedia del Mottarone per il reato di omicidio volontario. A chiederlo il Codacons, che si costituisce parte offesa nell’inchiesta della magistratura in rappresentanza di tutti gli utenti delle funivie italiane.

A seguito delle risultanze dell’inchiesta che vedrebbero alcuni arrestati accusati di aver provocato la strage per motivi economici, manomettendo i freni di emergenza così da non dover chiudere l’impianto, crediamo che i reati per cui la magistratura procede debbano essere modificati – spiega il Codacons – I gravi fatti emersi possono infatti configurare, se confermati, la fattispecie di omicidio volontario.

Per tale motivo l’associazione, costituendosi parte offesa nell’inchiesta, chiede alla Procura di procedere per i reati più gravi previsti dal nostro ordinamento.



In questo articolo: