Torino, arrestato per aver tentato la truffa dello specchietto a un anziano signore

Era da poco uscito dal suo garage quando un anziano signore, transitando in strada, ha sentito un rumore che colpiva la sua auto. Subito si è palesata difronte una persona che gli ha detto che aveva colpito l’auto infrangendone lo specchietto.

Quando l’anziano non ha accettato la proposta riparatoria fornitagli dicendogli che avrebbe chiamato le forze dell’ordine per i rilievi del caso, il suo interlocutore ha prima iniziato ad insultarlo e poi si è allontanato con l’auto. Proprio a causa degli insulti, la vittima ha chiamato la Polizia raccontando agli agenti quanto accaduto. I poliziotti capiscono che si è trattato di un tentativo di truffa, infatti, in zona non ci sono vetri infranti e l’anziano signore dice di non aver avuto alcuna collisione con l’auto.

Poco dopo l’auto del truffatore viene rintracciata nei pressi di un supermercato cittadino in corso Turati. A bordo c’è un cinquantottenne con precedenti di polizia specifici. Nell’auto, i poliziotti rinvengono diversi oggetti utilizzati per portare a termine truffe di questo tipo. A questo punto, per l’uomo scatta l’arresto per la tentata truffa.



In questo articolo: