Si fa consegnare 800 euro promettendo di moltiplicarli con procedimenti chimici, poi sparisce

Ieri mattina un equipaggio del Commissariato San Secondo viene inviato in piazza Solferino a Torino per la segnalazione di un uomo e di una donna che discutono animatamente per strada.

La donna racconta agli agenti che, mesi addietro, aveva dato del denaro all’uomo con la promessa di vederselo restituito raddoppiato grazie a non meglio definite tecniche basate su procedimenti chimici. Ricevuta la somma, però, circa 800 euro, l’uomo si era reso irreperibile. Nella giornata di ieri, la donna incontra casualmente l’uomo per strada chiedendo la restituzione del denaro, fatto che fa nascere la discussione.

In fase di identificazione, tuttavia, gli agenti scoprono che l’uomo, 43 anni, è irregolare sul territorio nazionale. Lo stesso, infatti, espulso nel 2017, non sarebbe potuto rientrare in Italia prima del settembre del 2022. Per lui scatta l’arresto per essere rientrato in Italia prima dei 5 anni previsti dalle norme vigenti.



In questo articolo: