160 studenti hanno ripulito le sponde del Po a Torino

Nei giorni in cui si svolge la Youth4Climate, anche a Torino i più piccoli scendono in campo con un’azione concreta per la tutela dell’ambiente, perché l’amore e il rispetto per la natura si imparano fin da bimbi.

Oltre 160 bambini e ragazzi, studenti della WINS – World International School of Torino, dalla prima elementare alla quarta superiore, il 27 settembre, si sono dati appuntamento al Parco Fluviale del Po per ripulire insieme le sponde del fiume.

Armati di sacchi, rastrelli e palette gli studenti, in collaborazione con l’associazione Reachel’s Learning Centre, hanno sperimentato cosa significa ripulire le rive del fiume dai rifiuti abbandonati, contribuendo attivamente alla salvaguardia dell’ambiente e delle specie animali che lo abitano.

I rifiuti raccolti saranno poi suddivisi e smaltiti dal comune di San Raffaele Cimena (To).

Un progetto dall’anima green e dal valore fortemente educativo. Una giornata di condivisione all’insegna della scoperta e dell’amore per la natura, per dimostrare ai ragazzi come l’azione quotidiana di ognuno possa contribuire significativamente a ridurre l’inquinamento e salvaguardare la salute dell’ambiente e di tutti.

“L’iniziativa – spiega Giulia Mazzocchi, School Manager WINS – si inserisce in un progetto più ampio, portato avanti dal nostro comitato per la sostenibilità. Bambini e ragazzi lavoreranno insieme tutto l’anno per trovare soluzioni concrete, a scuola e nella loro esperienza quotidiana, a problematiche quali il riciclo, la riduzione degli sprechi o la salvaguardia dell’energia, con l’obiettivo di diventare cittadini del mondo consapevoli e protagonisti di un reale cambiamento”.



In questo articolo: