Schiamazzi, musica alta, assembramenti e dipendenti senza mascherina, chiuso locale a Torino

Numerose segnalazioni sono state effettuate dai cittadini, tutte riguardanti il disturbo causato da un’attività di somministrazione nelle ore serali/notturne, con musica ad alto volume, schiamazzi e assembramenti di persone nelle aree adiacenti il locale con conseguente alto vociare e sosta selvaggia. Di conseguenza gli agenti del Reparto di Polizia Commerciale e del Reparto Operativo Speciale della Polizia Municipale hanno effettuato un controllo in un esercizio pubblico ubicato in via Pietro Cossa a Torino.

Nei giorni precedenti gli investigatori della Polizia Municipale, in via preliminare, hanno effettuato le opportune verifiche sulla veridicità di quanto lamentato effettuando alcune misurazioni fonometriche e registrando con le telecamere il rispetto della sosta dei veicoli nei pressi del locale.

Gli accertamenti fonometrici effettuati dai tecnici specializzati del Reparto di Polizia Commerciale hanno fatto registrare emissioni sonore oltre i limiti di legge per cui gli agenti, durante l’ispezione, hanno contestato al titolare la sanzione prevista per tale violazione che ammonta a un importo pari a 2.000 euro.

Durante il controllo, gli agenti hanno poi accertato che 8 dipendenti stavano lavorando all’interno del locale senza fare uso dei dispositivi di protezione individuale (mascherina) previsti dalle norma anti Covid e, pertanto, sono stati contravvenuti.

Il locale è stato chiuso per 5 giorni e del fatto verrà informata la Prefettura.

Nei prossimi giorni la Polizia Municipale proseguirà gli accertamenti amministrativi sul locale e procederà con le notifiche delle sanzioni agli automobilisti colti in violazione del Codice della Strada nei pressi del locale.



In questo articolo: