Attacco hacker dei sistemi informatici delle biglietterie di FS: possibile acquisto online o sui treni

Le biglietterie fisiche di Trenitalia e i self service non funzionano da stamattina, mercoledì 23 marzo per un attacco hacker ai sistemi informatici. “In via precauzionale sono state disattivate alcune utenze dei sistemi di vendita fisici di Trenitalia. Pertanto non è temporaneamente possibile acquistare titoli di viaggio nelle biglietterie e self service nelle stazioni, mentre è funzionante la vendita online”, spiega Ferrovie dello Stato.

Da quanto si apprende in una nota aziendale sembra che l’attacco informatico sia di tipo cryptolocker, un tipo di ramsomware in cui vengono cifrati i dati del computer attaccato, che vengono sbloccati solo in caso di pagamento di un riscatto. Secondo fonti qualificate della sicurezza italiana l’attacco è riconducibile all’azione di hacker russi.

“Anche la prenotazione dei servizi delle Sale blu di Rfi potrebbe non avvenire con la consueta regolarità. I passeggeri sono autorizzati a salire a bordo treno e presentarsi al capotreno per acquistare il biglietto senza sovrapprezzo. Le disfunzioni registrate non impattano sulla circolazione ferroviaria che procede con regolarità”, scrivono dall’azienda.

 



In questo articolo: