Stellantis, efficacia delle performance nei parametri chiave del primo Bilancio di Responsabilità Sociale d’Impresa

Appena un anno dopo la costituzione della società, Stellantis ha pubblicato oggi il suo primo bilancio di Responsabilità Sociale d’Impresa (RSI), che indica nel dettaglio l’efficacia delle sue performance del 2021 nei parametri chiave.

Inoltre, delinea la roadmap dettagliata per la sostenibilità, che include l’impegno per il raggiungimento delle zero emissioni di carbonio entro il 2038.

Mettendo al centro l’azione e i progressi fatti, il bilancio sottolinea i passi avanti di Stellantis nella creazione e nella condivisione di valore con i suoi dipendenti, clienti, partner commerciali, le comunità in cui opera e altri stakeholder.

“Gestire un business in modo responsabile è la chiave per la nostra sostenibilità a lungo termine. L’esecuzione del nostro piano strategico Dare Forward 2030, che consente di raggiungere il carbonio netto zero in tutta la nostra catena del valore entro il 2038, dà a Stellantis un ruolo di leadership nella decarbonizzazione del settore” ha detto Carlos Tavares, CEO di Stellantis. “Il nostro approccio alla responsabilità sociale d’impresa inquadra le nostre decisioni per portare valore aggiunto alle persone, al pianeta e a Stellantis”.

Il bilancio esplora sei aree principali, tutte a sostegno della visione tracciata dagli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU:

• Produrre un impatto tangibile sul cambiamento climatico
• Guidare la trasformazione dell’azienda attraverso lo sviluppo del capitale umano
• Soddisfare le mutevoli aspettative dei clienti sulla mobilità
• Prevenire le violazioni etiche promuovendo una cultura etica
• Promuovere la protezione delle risorse naturali e implementarne un uso responsabile
• Garantire la protezione dei diritti umani e sostenere uno sviluppo economico equilibrato dei territori

Incentrato sui rischi materiali e sulle opportunità e fondato su prove scientifiche e oggetto di audit indipendente, il bilancio spiega come Stellantis stia sviluppando la diversità e il talento delle persone che ne fanno parte, promuovendo attivamente il rispetto per i diritti umani nella sua catena di fornitura globale, affrontando nel frattempo le sfide ambientali sul suo cammino. Inoltre, all’interno del bilancio, si spiega nei particolari come l’azienda stia supportando gli obiettivi climatici a breve, medio e lungo termine nei siti industriali e in relazione alle sue proprietà, ai veicoli e alla base di approvvigionamento.



In questo articolo: