Seguici su

Cronaca

In un video musicale con armi e soldi, quattro giovani denunciati nel Vercellese

Avatar

Pubblicato

il

Quando i carabinieri della Compagnia di Vercelli sono entrati nelle abitazioni di quattro giovani, si sono trovati davanti un vero e proprio arsenale: coltelli, pugnali, machete, un revolver ad aria compressa, munizioni e una carabina calibro 9 detenuta illegalmente.

I militari hanno trovato e sequestrato anche passamontagna e il testo di una canzone con frasi contenenti sentimenti di rancore verso polizia e carabinieri.

I ragazzi, residenti tra Santhià, Alice Castello e Cavaglià, che sono stati denunciati facevano parte di una banda di coetanei protagonisti di un video rap girato in un condominio di Santhià. Alcuni di loro, incappucciati, impugnano pistole, banconote e bustine di stupefacente.

Nei testi delle canzoni usate come sottofondo ai video si fanno chiari riferimenti al disagio sociale che si vive in un condominio popolare malfamato e l’insofferenza verso l’operato delle forze dell’ordine.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *