Martedì 17 maggio la serata della Chiesa valdese di Torino contro l’omobitransfobia

Martedì 17 maggio alle ore 21 in corso Vittorio Emanuele II, 23, nel Tempio della Chiesa valdese di Torino si svolgerà la serata contro l’omobitransfobia dal titolo “Perché?”.
Quest’anno la consueta serata pubblica promossa dalla Chiesa Valdese di Torino sui diritti delle persone lesbiche, gay, transessuali, bisessuali, intersessuate, e queer, organizzata insieme a il Pozzo di Sicar, cristiani lgbt e al Qoro, il primo coro LGBT+ di Torino, con la partecipazione di Rete Lenford, avrà come tema l’omofobia. Durante la serata interverrà Jacopo Rosatelli, Assessore ai Diritti e alle Pari opportunità del Comune di Torino.

Scrivono gli organizzatori

Pensiamo infatti che sia necessario tornare a parlare di attacchi omofobi e dell’esistenza della violenza di stampo omofobo, perché vogliamo una società civile e una comunità di fede diverse, in cui l’omosessualità non sia solo tollerata. Inoltre l’aumento delle possibilità sociali e civili di coming out e visibilità delle persone LGBT+, fa constatare anche un aumento  di casi di intolleranza e reazione violenta.

Nel corso della serata riceveremo dati, ascolteremo testimonianze, sentiremo buona musica e faremo una riflessione politica e sociale sulla situazione attuale nel nostro Paese.



In questo articolo: