A Chieri un cantiere-laboratorio di ecologia urbana per ragazzi tra 15 e 18 anni

Dal 13 giugno al 1 luglio a Chieri sarà realizzato il progetto «Piazza Ragazzabile», un “cantiere-laboratorio di ecologia urbana”, che per tre settimane offrirà ad un gruppo di circa 25 ragazze e ragazzi, tra i 15 ed i 18 anni, la possibilità di prestare un servizio con la comunità cittadina nel periodo di chiusura scolastica.

«Piazza Ragazzabile è un’esperienza di cittadinanza attiva e di incontro delle generazioni, che intende riqualificare l’ambiente urbano in modo da rendere la città più vivibile e sostenibile rispetto ai bisogni dei cittadini-spiega l’assessore ai Giovani e tempo libero, all’Associazionismo e alla Partecipazione Paolo RAINATO-si tratta dell’ultimo tassello di un percorso partito subito dopo il primo lockdown, quando abbiamo lanciato il questionario “Giovani, come state?”, da cui è emersa l’esigenza di essere più coinvolti nella vita cittadina, e poi proseguito con “Playgroud civico” e la realizzazione del “Parco di fronte”. “Piazza Ragazzabile” non è un centro estivo, si rivolge ad una fascia di età di ragazze e ragazzi troppo giovani per lavorare ma troppo grandi per l’Estate ragazzi, con l’obiettivo di far incontrare gli adolescenti con gli adulti nella comunità locale attraverso attività di ecologia urbana, facendosi carico di porzioni di città, prendendosi cura di spazi urbani da trasformare e migliorare, creando così cittadini più consapevoli. Spesso i giovani chieresi sono additati come disinteressati e come responsabili di degrado, maleducazione ed atti vandalici contro gli arredi urbani. Questa iniziativa, che auspichiamo possa ripetersi in futuro, vuole essere una risposta all’allarme vandalismo, chiedendo ai giovani di mettersi in gioco, di prendersi in carico zone di Chieri dove si registrano carenze di manutenzione, dimostrando così ai loro coetanei che la città può essere vissuta con rispetto. Inoltre, “Piazza Ragazzabile” mira a incentivare la relazione tra i giovani e gli adulti, infatti, nei pomeriggi sono previste delle “botteghe”, ovvero momenti di formazione attiva con adulti portatori di specifiche competenze (ciclofficina, giardinaggio, giornalismo, orticoltura, ecc.): favorire socializzazione protagonismo e far maturare il senso di responsabilità».

«Piazza Ragazzabile» è un progetto ideato dalla Cooperativa sociale San Donato, finanziato dal Comune di Chieri (che ha siglato un’apposita convenzione con la cooperativa San Donato e stanziato un contributo di 9.400 euro) e realizzato in collaborazione le associazioni giovanili Hygge e Local Innovation Lab, che cureranno l’animazione.

Ragazze e ragazzi di «Piazza Ragazzabile» si sposteranno utilizzando la bicicletta, indossando gilet arancioni, realizzando interventi di cura e riqualificazione in almeno 5 spazi pubblici individuati in collaborazione con i servizi comunali, ricevendo oltre a un piccolo rimborso spese, un attestato di frequenza e dei crediti formativi. Inoltre, ogni partecipante siglerà un ‘patto’ di collaborazione con l’amministrazione, così da coinvolgere anche le famiglie.

Il progetto sarà presentato pubblicamente giovedì 9 giugno, alle ore 18,30, presso il Centro giovanile Arka di piazza Caselli 19 (il centro, infatti, sarà il punto di riferimento per le ragazze e i ragazzi durante le tre settimane).

Iscrizioni sul sito del comune.



In questo articolo: