11 bovini uccisi, ma non dal Glifosate: la rettifica dei carabinieri forestali di Cuneo

Non è stato il Glifosate come in precedenza ipotizzato a provocare la morte di 11 bovini, 4 adulti e 7 vitelli di una mandria di Bene Vagienna nel cuneese. “Le indagini non hanno dimostrato che è stato il principio attivo del glifosate ad aver cagionato la morte dei bovini”- scrivono in un comunicato i Carabinieri Forestali di Cuneo.

All’inizio il veterinario aveva individuato nella causa della morte un’intossicazione alimentare, come rilevato dall’alta concentrazione di Glifosate trovato nel foraggio, non impiegato nel campo per crescere erba a foraggio, ma nel campo vicino coltivato a pioppeto. Però ora non si è trovata la correlazione tra l’erbicida e la morte dei bovini.



In questo articolo: