Denuncia il marito per 20 anni di maltrattamenti, ma lui viene prosciolto per prescrizione

Tra il 2014 e il 2015 una donna ha denunciato il marito per 20 anni di abusi, ma poiché il processo è arrivato solo sei anni dopo, nel 2021, l’uomo, un 57enne del chivassese, è stato prosciolto dalle accuse per sopraggiunti termini di prescrizione.

Secondo l’avvocato difensore, Pierpaolo Chiorazzo, come riporta la Stampa: “Il giudice ha applicato la legge nel rispetto dei principi del giusto processo che impone la sua celebrazione in tempi ragionevoli . Tempi che in questo caso non sono stati rispettati, a prescindere dall’eventuale responsabilità del mio assistito”.

La parte civile, assistita dall’avvocato Sonia Maria Cocca dichiara: “Questa purtroppo era la legge. Ora, grazie al “Codice rosso” (legge 69 del 2019 a tutela delle donne e dei soggetti deboli che subiscono violenze, per atti persecutori e maltrattamenti), le donne sono maggiormente tutelate”.