A ottobre anche in Piemonte La Settimana del Pianeta Terra, il festival delle geoscienze

Dal 2 al 9 ottobre in oltre 90 siti sparsi in tutta Italia partirà la X edizione de La Settimana del Pianeta Terra, il festival delle geoscienze che per una settimana trasformerà l’intero stivale in un enorme laboratorio geologico.

Da 10 anni il Festival nazionale delle Geoscienze s’impegna a fare conoscere al grande pubblico il nostro territorio attraverso il suo straordinario patrimonio geologico, ambientale e naturalistico grazie alla voce di ricercatori, animatori, geologi, paleontologi, climatologi, archeologi, astronomi.

Per un’intera settimana all’inizio di ottobre si potranno scoprire la straordinaria diversità geologico-ambientale della Riserva Naturale delle Saline di Tarquinia, scrutare pianeti e stelle a occhio nudo e al telescopio nel primo Starlight Stellar Park in Italia, l’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta, o addentrarsi nella Grotta di Fumane, in Veneto, che ha ospitato l’uomo di Neanderthal e l’Homo Sapiens nella transizione fra Paleolitico Medio e Superiore, o vivere una giornata da archeologici negli antichi insediamenti della Magna Grecia lungo la costa
del Mar Jonio, fra Metaponto e Policoro, in Basilicata. E ancora scoprire grotte, laghi, fiumi, colline, ghiacciai, vulcani, dove osservare la storia della nostra Terra, e anche miniere, siti preistorici, musei, osservatori astronomici, cantine sotterranee e molto altro per capire le interazioni con le popolazioni che l’hanno abitata e come queste abbiano influito sul suo attuale aspetto.

Il Piemonte aderisce a questa manifestazione con i seguenti geoeventi:

* Ormea (CN) – Celle, cabonne, scapitte, caselle. Da antiche costruzioni rurali delle Alpi Liguri ad ambienti ipogei di interesse storico, archeologico e naturalistico.
* Torino – Lezioni dal passato per guardare al futuro: passeggiata per Torino alla scoperta dei fossili
* Varie località della provincia di Torino (TO) – Le scuole alla scoperta del mantello terrestre con Arpa Piemonte
* Alba (CN) – Lezioni dal passato per guardare al futuro: leggere le rocce del Piemonte ad Alba (CN) per capire il cambiamento climatico
* Asti – Lezioni dal passato per guardare al futuro: leggere le rocce del Piemonte ad Asti per capire il cambiamento climatico
* Mergozzo (VCO) – Il marmo di Candoglia-Ornavasso e il museo più lungo dal mondo
* Bra (CN) – Lezioni dal passato per guardare al futuro: leggere le rocce del Piemonte a Bra (CN) per capire il cambiamento climatico
* Cherasco (CN) – Grotta e canyon dei cristalli: camminata attraverso i gessi del Messiniano
* Bra (CN) – Inaugurazione della nuova Sala di Geologia del Museo Civico Craveri di Storia Naturale di Bra
* Rosignano Monferrato (AL) – 20 Milioni di anni in due giorni – Un geopercorso nella Pietra da Cantoni a Rosignano Monferrato
* Cella Monte (AL) – 20 milioni di anni in due giorni – Un geopercorso nella Pietra da Cantoni (tra 20 e 15 milioni anni fa, Miocene) a Cella Monte
* Cambiano (TO) – Lezioni dal passato per guardare al futuro: alla caccia di indizi sul paleoclima del Piemonte nella Cava di Argilla di Cambiano
* Fubine Monferrato (AL) – 20 milioni di anni in due giorni – Al mare nel Pliocene, tra sabbie, conchiglie e infernot
* San Giorgio Monferrato (AL) – 20 milioni di anni in due giorni – Una immersione nel mare tropicale della Pietra da Cantoni (alghe, protozoi e squali)
* Verduno (CN) – Lezioni dal passato per guardare al futuro: leggere le rocce della Spiaggia dei Cristalli per capire il cambiamento climatico



In questo articolo: