Seguici su

Cronaca

Brandizzo: si difende la direttrice del supermercato accusata di proibire alle cassiere di andare in bagno

La direttrice, dopo un periodo di ferie, tornerà al lavoro

Avatar

Pubblicato

il

BRANDIZZO – Giorni fa avevamo denunciato il clima teso – per non dire da incubo – che si respirava nel supermercato MD di Brandizzo, dove la direttrice, una 42enne, avrebbe addirittura vietato alle cassiere l’uso del bagno.

Era cominciato tutto con un messaggio vocale inviato sulla chat delle dipendenti e che ha preso subito a circolare. Nell’audio si sente la responsabile del punto vendita invitare le dipendenti, con toni pesanti, a farsi i bisogni addosso. Sottolineando che sarebbe stato consentito l’uso della toilette solo in casi davvero urgenti.

Inevitabile che a un certo punto le cassiere si siano ribellate rivolgendosi al sindacato Uiltucs di Ivrea che ora si sta occupando del caso e che ha organizzato un presidio di protesta giovedì 20 giugno. La direttrice, che inizialmente si diceva fosse stata sospesa per cinque giorni, ha in realtà ricevuto solo un provvedimento disciplinare e, dopo un periodo di ferie, tornerà al lavoro.

La difesa della direttrice

Ora però, la direttrice ha deciso di parlare e di difendere la propria posizione fornendo la sua versione dei fatti. La donna afferma, nello studio del suo avvocato Andrea Bertano, di non aver mai vietato il bagno e di non averli mai chiusi.

“Ho deciso di chiudere l’antibagno dove sono custoditi i tablet che usiamo per il lavoro e gli armadietti personali giusto per evitare che sparisse qualcosa. Ammetto che posso aver esagerato nei toni, ma è il mio carattere. Io sono diretta e spiccia, ma cerco di venire incontro alle dipendenti. Permetto addirittura la pausa di un quarto d’ora nelle sei ore di lavoro, anche se non è previsto dal contratto sindacale. Non volevo offendere nessuna delle dipendenti, ma quel giorno mi avevano fatto andare fuori” sono le sue parole, riportate da La Stampa.

“Il punto vendita di Brandizzo non è difficile di gestire, è un incubo – racconta – È stato aperto un anno e mezzo fa e io avevo una pressione addosso che non mi faceva dormire la notte”.

Immagine di repertorio

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

6 Commenti

1 Commento

  1. Avatar

    Simone

    23 Giugno 2024 at 9:39

    Sarò scemo io, ma se su chiude l’antibagno, il bagno rimane automaticamente chiuso.

  2. Avatar

    Cristiana

    23 Giugno 2024 at 12:09

    Dittatura vera e propria!!!
    Inaccettabile nel 2024 in Italia! Con la scusa dello stress NON PUOI COMPORTARTI COSÌ, piuttosto va a farti delle belle sedute dallo psicologo va, ma da uno bravo!

    • Avatar

      gino semeraro

      23 Giugno 2024 at 15:33

      si dovrebbe vergognare e MD SE LA FA RIENTRARE A Brandizzo CON STESSE MANSIONI PERDERÀ SICURAMENTE IN TUTTO ALLA SIGNORA RIDUZIONE MANSIONI FAR PASSARE A LEI QUELLO CHE HA FATTO A PERSONALE POI CHIUDE ANTIBAGNO SICUREZZA VARI COMPIUTER LE ACCUSI DI FURTO RICOVERATI

  3. Avatar

    FRANCO

    23 Giugno 2024 at 15:15

    Sta stronza fa la gradassa per leccare i vertici del supermercato… Altri pagliacci che ti sfruttano

  4. Avatar

    Angela

    23 Giugno 2024 at 18:04

    cambia lavoro, sempre che tu riesca a trovarlo, con i tuoi modi “spicci”

  5. Avatar

    José

    24 Giugno 2024 at 16:45

    Ma scusate il CCNL del commercio prevede per legge una pausa di almeno 10 min entro le 6 ore lavorative, parla come se facesse un favore. Il problema poi in realtà sono i vertici dirigenziali che spingono i capofiliale ad essere aggressivi ed ad usare il pugno di ferro quando in realtà basterebbe creare una squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv