Fiaccolata NoTav a Susa, Alberto Perino: Chi credeva di riuscire a piegarci a colpi di magistratura ha sbagliato’

giovani-notav-susaIn centinaia hanno partecipato alla fiaccolata NoTav partita a Susa dall’ospedale per poi attraversare la città. Alla fiaccolata seguirà il giorno 8 un presidio a Chiomonte a cui seguirà una passeggiata al Cantiere Tav. La fiaccolata ha voluto ricordare il no alla realizzazione dell’opera e manifestare la solidarietà ai quattro ragazzi arrestati lo scorso anno per terrorismo. Tra gli striscioni presenti alla manifestazione anche quello in difesa del reparto maternità dell’ospedale cittadino che il piano sanitario regionale vuole chiudere.

Allo stadio Olimpico in Curva Primavera è anche comparso uno striscione in solidarietà ai Notav in attesa di essere giudicati dalla magistratura. Alberto Perino ricorda: “Siamo di nuovo qui per poter ricordare a tutti che chi dava il movimento No Tav per morto ha sbagliato. Chi credeva di riuscire a piegarci a colpi di magistratura ha sbagliato. Non ci sarà modo di farci recedere”.



In questo articolo: