Peccati di Gola 2015 chiude con 6500 presenze

Si è conclusa con 6500 biglietti venduti l’edizione 2015 di Peccati di Gola –XVIII Fiera Regionale del tartufo di Mondovì. In tre giorni la kermesse ha ospitato 90 espositori di dolce e salato da tutto il Piemonte, ma anche da Abruzzo, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana, di cui una ventina presenti per la prima volta in fiera. Un risultato comunque positivo se si considera l’unico giorno festivo di questa edizione rispetto ai due dello scorso anno.

Grande novità dell’edizione 2015 sono stati laboratori per bambini nella Baby Sala di Piazza della Repubblica, realizzati da The Cheese Storyteller per i piccoli peccatori. Nel laboratorio Le magie del casaro i bambini hanno imparato a fare il formaggio, e durante Le parole del gusto: lo scarabeo a merenda hanno giocato con gli ingredienti di una ricetta utilizzando tutti e cinque i sensi. Poi merenda per tutti, a base di Crudo D.O.P. e Raschera D.O.P. Dal mattino fino a tardo pomeriggio nella Baby Sala un’animatrice ha truccato bambini e bambine con divertenti colori e brillantini.

Sono andati esauriti tutti i posti per le cene peccaminose di sabato e domenica, ospitate sul Gustibus in Piazza Maggiore, con menù ideato appositamente per Peccati di Gola dagli chef del Gruppo Fly e dallo chef Ezzellino del Ristorante Miramonti di Frabosa Soprana, che i commensali hanno potuto ammirare ai fornelli grazie alle telecamere collegate agli schermi nell’originale sala al piano superiore.

Soddisfatti gli organizzatori che già pensano alle novità per la prossima edizione, quando, calendario alla mano, il 1° novembre cadrà di martedì e Peccati di Gola animerà un intero ponte festivo.



In questo articolo: