Maggio pazzerelllo: tornano il freddo e il maltempo sul Piemonte

Da domenica 5 maggio ci sarà un ritorno del maltempo sul Piemonte con forte vento che porterà anche a possibili  rovesci di neve a bassa quota sull’Appennino, dovuti a un fronte di aria fredda di artica che passerà le Alpi portando forti temporali, con possibili grandinate, soprattutto sul Piemonte orientale e meridionale e con minor probabilità su pianure e colline del Torinese.
Domenica le piogge  i rovesci si concentreranno a ridosso dell’Appennino e delle Alpi Liguri e Marittime con neve in calo fino a 500-600 metri, mentre sul resto del Piemonte a farsi sentire sarà soprattutto il vento, a tratti fastidioso anche in pianura, ma che soffierà forte soprattutto sulle Alpi con tormenta e bufera sui rilievi di confine con la Svizzera.

Qualche schiarita è attesa sul Piemonte occidentale, ma nel complesso la giornata si manterrà in gran parte nuvolosa con temperature massime intorno ai 12-15 °C in pianura e sensazione di freddo accentuata dal vento. Solo in serata le raffiche si placheranno e il cielo si rasserenerà, tra la notte e il primo mattino di lunedì il clima si farà rigido con gelate nei fondovalle alpini, anche a bassa quota, e possibili minime localmente vicino a 0 °C anche in pianura sui 2-4 °C a Torino e negli altri capoluoghi.

Già lunedì l’alta pressione riporterà il sole e temperature massime di nuovo primaverili, anche se in settimana il tempo rimarrà probabilmente instabile con nuove perturbazioni piovose da mercoledì.



In questo articolo: