Arrestata coppia di usurai a Valgioie: almeno due le vittime in difficoltà economica

A farne denuncia e a far partire le indagini è stato un uomo, che ha raccontato ai Carabinieri di Giaveno di aver chiesto tempo prima un prestito a un 68enne, residente a Valgioie. La cifra ricevuta sarebbe di 3000 euro, da restituire entro un mese con uno scalino di 500 euro di interessi che sarebbero aumentati della stessa entità ogni mese fino a quando non sarebbe stata restituita l’intera somma.

LEGGI ANCHE La Regione Piemonte approva legge contro usura, estorsione e sovraindebitamento

Le indagini dei militari hanno trovato una seconda vittima, una donna con un’attività commerciale in difficoltà economica. Per questo nella mattinata di oggi, giovedì 11 luglio, i carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari il 68enne e la sua convivente con l’accusa di usura in concorso.



In questo articolo: