Torino affronta il caldo: attivo il call center servizio aiuto anziani, nelle circoscrizioni a disposizione centri climatizzati

Le previsioni meteorologiche per la Città di Torino dell’Agenzia regionale della Protezione Ambientale (ARPA) indicano per i prossimi giorni, soprattutto per la giornata di venerdì 31 luglio, condizioni di disagio bioclimatico.

Quando la temperatura e l’umidità dell’aria aumentano, le capacità dell’organismo di raffreddarsi diminuiscono considerevolmente, aumentano traspirazione e sudorazione, meccanismo per altro fondamentale che il nostro corpo mette in atto per disperdere calore – e si incorre nel pericolo maggiore: la disidratazione.

In questo periodo prosegue, come nel resto dell’anno, l’attività di supporto del Servizio Aiuto Anziani, attraverso attivazione del call-center rivolto a cittadini e cittadine anziani, come riferimento per ottenere informazioni sulle opportunità della città, allacciare rapporti con la rete dei servizi, essere accompagnati ad eventuali visite mediche o aiutati per acquisto farmaci e generi alimentari.

Il Servizio Aiuto Anziani (tel. 011011 33333 oppure tel. 011 8123131) è attivo 24 ore su 24, con accoglienza telefonica fatta da operatori pubblici della Divisione Servizi Sociali dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17.  Negli altri orari e nei festivi, la risposta sarà garantita dalla Polizia municipale con trasferimento di chiamata.

Inoltre, il Comune di Torino ha previsto l’apertura nelle varie circoscrizioni di aree di accoglienza climatizzate (con condizionatori o ventilatori):

  • Centro d’incontro Vanchiglia, via Vanchiglia 3 bis. Da lunedì a domenica: 15,00-18,30 (aperto dal 29 luglio al 30 settembre);
  • Centro d’incontro Cimabue, ingresso da via Rubino 86/a. Da lunedì a domenica: 15.00 -18,30 (aperto dal 30 luglio);
  • Centro d’incontro Cit Turin – San Paolo, corso Ferrucci 65/d. Da lunedì a domenica: 14.30 -18,30 (chiuso dal 9 al 16 agosto);
  • Centro d’incontro Associazione Amici di piazza Umbria, via Salbertrand 57/25. Da lunedì a domenica: 14.30 -19.00 (sempre aperto);
  • Centro d’incontro De Marchi, via De Marchi 33. Da lunedì a domenica: 15.00 – 18.30 (chiuso dal 10 al 22 agosto);
  • Centro d’incontro Vanchiglia – Vanchiglietta, corso Belgio 91. Da lunedì a domenica: 15.00 – 18.30 (chiuso dal 13 al 18 agosto);
  • Centro d’incontro San Salvario, via Campana 32. Da lunedì a domenica: 14.30 – 19.00 (chiuso dal 10 al 23 agosto).

Sulla home page del sito del comune di Torino vengono individuati i livelli di rischio come indicati da Arpa Piemonte secondo la seguente scala di livello:
Livello 0 – condizioni meteorologiche che non comportano rischi per la salute della popolazione;
Livello 1 – pre – allerta. Condizioni meteorologiche che possono precedere il verificarsi di un’ondata di calore;
Livello 2 – temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nei sottogruppi di popolazione suscettibili;
Livello 3 – ondata di calore. Condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni consecutivi.

LEGGI ANCHE:

Ondata di caldo africano: venerdì 31 luglio Torino fra le dieci città con bollino rosso



In questo articolo: