Novara: siamo state aggredite dai vicini di casa perchè siamo lesbiche, il video dimostra tutto

Due ragazze di 22 e 29, che da tre anni convivono a Novara, hanno denunciato di essere state aggredite con violenza dai vicini di casa. L’aggressione è documentata da un video e le ragazze sono convinte che sia dovuta proprio alla loro omosessualità. La più giovane delle due ragazze ha ricevuto un calcio in testa mentre si trovava per terra. Per questo l’avvocato Maurizio Antoniazzi, che le tutela, ha chiesto che la procura proceda per tentato omicidio.

La ragazza ha subito la frattura di un’orbita oculare e del setto nasale. E’ stata dimessa dall’ospedale con 30 giorni di prognosi. Secondo la denuncia della coppia, dal momento in cui si sono trasferite nell’appartamento sono cominciate le offese da parte dei vicini. Poi c’è stato un tentativo di chiarimento nel cortile del condominio ma padre e figlio l’hanno trasformato in un’aggressione fisica molto violenta. Un video, consegnato alla polizia, riprende tutta la scena e secondo le due ragazze è molto chiaro su quanto accaduto.

(Foto di Stefano Bertolino)



In questo articolo: