A Torino per il Transgender Day of Remembrance un presidio e una panchina contro la TransFobia

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo il Transgender Day of Remembrance (TDoR), la Giornata mondiale in ricordo delle persone transessuali/transgender vittime di violenza, giornata che venne introdotta in ricordo di Rita Hester, il cui assassinio nel 1998 diede avvio al progetto web “Remembering Our Dead” in ricordo delle vittime della transfobia e nel 1999 a una veglia a lume di candela a San Francisco.

La Città di Torino, considerato il valore civile della ricorrenza, aderisce anche quest’anno alla celebrazione del T-DoR e, con il proprio Servizio LGBT, promuove attraverso i propri canali multimediali, gli eventi organizzati per l’occasione dalle realtà associative transessuali e omosessuali.

La Città ha inoltre concesso al Coordinamento Torino Pride il patrocinio per l’evento “NarraTio – sulla rappresentazione trans”, un momento di confronto e discussione tra soggettività, per uscire dagli stereotipi e creare uno spazio per la costruzione di nuove consapevolezze. A causa dell’emergenza epidemiologica, l’evento sarà realizzato on line sabato 21 novembre alle ore 16.00 e potrà essere seguito in diretta Facebook.

Il giorno prima, venerdì 20 novembre in piazza Castello alle ore 16.30, avrà luogo il presidio organizzato da Sunderam Identità Transgender Torino e Non Una di Meno, durante il quale saranno letti i nomi delle persone transessuali assassinate in Italia e verranno accese le candele commemorative.
Durante la commemorazione sarà letto anche un documento redatto assieme ad altre realtà associative trans italiane e attivist@ che testimonia la continua sofferenza del vivere quotidiano delle persone trans.

Inoltre MAU, il Museo di Arte Urbana, ha realizzato in collaborazione con l’ Associazione MAURICE GLBTQ per il TDoR due panchine in Circoscrizione 6, una contro la TransFobia e una contro il razzismo.