Autorizzato il progetto per la discarica per cemento-amianto a Salussola

La Provincia di Biella ha autorizzato la costruzione di una discarica per cemento-amianto nel comune di Salussola che accoglierà un milione e mezzo di metri cubi di materiale.

La discarica sarebbe realizzata con uno scavo di 15 metri e riempita fino all’altezza di 17-24 metri sopra il terreno, comportando il rischio di dispersione delle fibre di amianto nell’aria e nella falda acquifera sottostante in un territorio caratterizzato da terreni coltivabili a riso DOP, dalla presenza di acque di falda sotterranee e strategico per l’avifauna locale.

L’approvazione è arrivata nonostante dodicimila firme raccolte contro l’opera, diverse manifestazioni di piazza e riunioni di conferenze dei servizi e il no dei Comuni di Salussola e Dorzano.

Il sindaco Manuela Chioda ritiene che la discarica renderà il territorio meno appetibile dal punto di vista turistico e immobiliare e sta valutando il ricorso al Tar.

L’inizio dei lavori dovrà avvenire entro un anno dal 21 luglio 2021.



In questo articolo: