Maltrattamenti e minacce di morte alla fidanzata, tre anni al rapper Traffik

Maltrattamenti nei confronti della ex fidanzata, violazione del domicilio e resistenza a pubblico ufficiale. Sono le accuse per Gianfranco Fagà, 25 anni, alias “Traffik”, rapper romano condannato in primo grado dal tribunale di Novara a tre anni e due mesi di carcere.

Il rapper era stato denunciato dalla ex fidanzata il 14 ottobre dello scorso anno: in quell’occasione, infatti, Fagà era arrivato in Piemonte e aveva cercato di contattare la ragazza all’ospedale Maggiore di Novara. Non trovandola, poi, si era recato a casa della giovane. A quel punto la mamma della ragazza aveva chiamato i carabinieri.

Ai militari, poi, la ragazza aveva raccontato di violenze pregresse e minacce di morte.

Per contro Fagà ha sempre negato ogni accusa a suo carico.

Adesso si trova nel carcere per per scontare una condanna pregressa per una rapina commessa nel 2019 a Roma ai danni di alcuni fan.



In questo articolo: