Fermate tre persone per l’omicidio di Roberto Mottura durante una rapina in villa a Piosasco

Tre uomini sono stati fermati dai carabinieri per l’omicidio di Roberto Mottura, l’architetto di Piossasco ucciso il 9 giugno durante un tentativo di rapina nella sua casa in collina. Sarebbero tre persone che non avrebbero alcun collegamento con Mottura e la sua famiglia.

I malviventi entrarono alle 3 di notte da una finestra, Mottura li affrontò per difendere la moglie e il figlio e nella colluttazione venne colpito da un colpo di pistola che gli recise un’arteria. Ora la svolta. Roberto Mottura aveva 49 anni.



In questo articolo: