Sei migranti salgono su un camion per Mondovì convinti fosse diretto in Francia

I Carabinieri della Compagnia di Mondovì hanno rintracciato nella zona industriale sei ragazzi fuggiti dopo essere scesi dal portellone posteriore di un’autoarticolato nel momento in cui l’autista lo ha aperto. I sei sono stati accompagnati in caserma dove sono stati rifocillati e sottoposti a rilievi fotodattiloscopici. Cinque si sono dichiarati cittadini afghani e uno pachistano.

Hanno raccontato di essere saliti di nascosto sul camion durante la notte, approfittando della sosta eseguita dall’autista in un’area di parcheggio dell’autostrada A10, convinti che il mezzo pesante fosse diretto in Francia. Il TIR, proveniente dalla Spagna ed entrato in Italia dal confine di Ventimiglia, era invece diretto a Mondovì per consegnare un carico a un’azienda del posto. A causa della chiusura notturna di un tratto dell’Autostrada A6, l’autista aveva deciso di effettuare una sosta notturna, parcheggiando però il camion in una piazzola posta lungo la corsia in direzione della Francia, circostanza che aveva indotto in errore gli immigrati.

Terminate le operazioni di identificazione, tre di loro, risultati ancora minorenni, sono stati affidati ai servizi sociali comunali, mentre i tre maggiorenni sono stati invitati a formalizzare richiesta di asilo.
I primi accertamenti eseguiti nell’immediatezza hanno permesso di escludere responsabilità penali a carico all’autista del camion.



In questo articolo: