Aggredito nuovamente 13enne Sikh di Tortona perché porta il turbante

Il 13enne Sikh a cui era stato rotto un braccio (30 giorni di prognosi) da un gruppo di coetanei a Tortona perché porta il turbante, è stato nuovamente aggredito per la denuncia. Il padre  Sukh Dajal Singh il 5 aprile scorso aveva denunciato il brutto episodio di bullismo e gli stessi aggressori, tra cui anche delle ragazze si sono di nuovo accaniti contro il ragazzino in un luna park. Spintonato e aggredito gli hanno chiesto: “Perché ci hai denunciato?”. Il padre ha quindi presentato sabato scorso un’integrazione di querela per il secondo episodio.



In questo articolo: