Dogliani, vende online un giubbotto da 300 euro ma la truffano di quasi 3.500 euro

Un donna di Dogliani è rimasta vittima della truffa del bancomat. Aveva messo un’inserzione per vendere un giubbotto a 300 euro e contattata da un uomo che le ha offerto 270 euro, la donna ha accettato la trattativa. Su richiesta del compratore si è recata al bancomat per farsi accreditare sul conto la cifra pattuita, peccato che il codice digitato ha permesso dall’altra parte di ricevere una ricarica postepay da 3.439 euro.

Subito accortasi della truffa, la donna ha immediatamente sporto denuncia, che ha permesso agli investigatori di arrivare alla titolare della carta Postepay, una donna di Roma, che ha aperto subito prima e chiuso la carta due giorni dopo aver ricevuto i soldi.

E.F. si trova ora citata in giudizio con l’accusa di truffa davanti al tribunale di Cuneo. Il processo continuerà con la discussione il prossimo 12 dicembre.



In questo articolo: