Emergenza energetica, Torino riduce illuminazione e riscaldamento

E’ entrato in vigore il 9 agosto il nuovo regolamento UE per ridurre i consumi di gas ed energia elettrica ed affrontare così la grave crisi che l’Europa sta affrontando. Per il momento non ci sono obblighi ma solo inviti e consigli. L’Unione ha deciso un taglio al consumo di gas del 15% dal primo agosto al 31 marzo 2023, l’Italia lo ha accolto in parte, fissandolo al 7%.

Tra le città italiane che hanno cominciato a muoversi per ridurre i consumi c’è Torino. Nel capoluogo piemontese è stato infatti deciso di ridurre l’intensità dell’illuminazione pubblica, mantenendo però invariati gli orari. Inoltre, in vista del riavvio degli impianti di riscaldamento, l’assessorato all’ambiente ha chiesto ad Iren di ridurre di due gradi la temperatura degli uffici pubblici.



In questo articolo: