Seguici su

Cronaca

Equipaggio del 118 a Torino: i carabinieri ci hanno intimidito forzandoci ad un Tso

La lite tra carabinieri e 118 sarebbe avvenuta alla presenza della giovane paziente e della madre

Gabriele Farina

Pubblicato

il

Torino – E’ destinata a far discutere la denuncia di un equipaggio del 118 a Torino a proposito del comportamento di una pattuglia dei carabinieri in occasione di un intervento congiunto.

L’episodio risale allo scorso 20 agosto, quando sono stati proprio i carabinieri a richiedere l’intervento del 118 in zona Cit Turin perchè una giovane con evidenti problemi psichiatrici stava minacciando la madre con un coltello e minacciava di togliersi la vita.

Medico ed infermiere sono intervenuti cercando di tranquillizzare la ragazza e di convincerla a farsi accompagnare in ospedale. La giovane si è però rifiutata ed i tempi di intervento si sono allungati. Secondo la relazione dell’equipaggio del 118 a questo punto i carabinieri hanno insistito in maniera decisamente eccessiva perchè si procedesse ad un Tso.

Un maresciallo ha preteso che l’infermiere si identificasse ed ha perfino diviso medico e infermiere, portando quest’ultimo in un’altra stanza (cosa che infrange il regolamento di intervento, in particolar modo per un caso del genere). Tutta la lite sarebbe avvenuta alla presenza della giovane e della madre.

Ora si attende che venga chiarito cosa è effettivamente accaduto e se l’intervento dei carabinieri ha messo a rischio l’intervento dell’equipe medica.

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv

Dalla home

adv

Facebook

adv