Seguici su

Enogastronomia

Il panettone nacque a Pinerolo nel 1922 ed ora si mette in vetrina

Come in ogni edizione, maestri panificatori e pasticcieri saranno a disposizione dei visitatori per soddisfare ogni curiosità

Avatar

Pubblicato

il

PINEROLO – Da venerdì 8 a domenica 10 dicembre 2023 Pinerolo torna a essere la Capitale del Panettone, accogliendo nel Foyer e nella Sala Caramba del Teatro Sociale i più grandi nomi specializzati nel panettone, il lievitato festivo da forno per eccellenza. Da ben 18 anni, “Panettone in Vetrina” è un appuntamento tradizionale organizzato dall’Assessorato al Turismo e Manifestazioni del Comune di Pinerolo, con il prezioso supporto di Pasticceria Internazionale – Chiriotti Editori e di Galup e il patrocinio di TurismoTorino e Provincia.

Nelle tre giornate verrà celebrato il panettone, che affonda le sue radici proprio a Pinerolo, dove nacque nel 1922, nella versione bassa con glassa di nocciole Piemonte firmata Galup, che l’anno scorso ha festeggiato i suoi 100 anni.

I maestri pasticcieri presenti

Nella tre giorni saranno presenti più eccellenze della pasticceria artigianale: Galup di Pinerolo (Torino); Pasticceria Giovanni Dell’Agnese di Torino; Pasticceria Flavio Martini di Valeggio sul Mincio (Verona); Pasticceria Don Nino di Palermo (una gradita news entry); Pasticceria Bisco (Silvano Baldi) di Costigliole d’Asti (Asti); Pasticceria Gabbiano di Pompei (Napoli); Antica Pasticceria Castino di Pinerolo (Torino); Pasticceria Pepe di S. Egidio del Monte Albino (Salerno).

Ma non è finita: ospite speciale di questa edizione sarà l’Azienda Agricola Reuccio di Bene Vagienna, celebre in tutto il mondo per la sua Nocciola Piemonte IGP e per la ricca gamma di creme spalmabili, torte e delizie dedicate alla pregiata Tonda Gentile Trilobata.

I visitatori potranno così scegliere tra numerose specialità dolciarie e abbinare i vini da dessert dell’azienda vitivinicola L’Autin di Barge (CN), dell’Azienda agricola Giro di Vite di Pinerolo e della Fondazione Malva-Arnaldi di Bibiana (TO).

Come in ogni edizione, maestri panificatori e pasticcieri saranno a disposizione dei visitatori per soddisfare ogni curiosità legata alla leccornia: dai segreti della produzione alle proprietà nutrizionali e sensoriali; dai diversi momenti e modi in cui è possibile consumarlo ai numerosi abbinamenti, proposti a tutti coloro che desidereranno sperimentare la versatilità di questo orgoglio italiano.

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *