Le manifestazioni dei forconi in Piemonte e a Torino

movimento dei forconiSono in corso in tutto il Piemonte e soprattutto intorno a Torino i presidi dei forconi che stanno bloccando il traffico. I presidi dei #forconi a Torino e in Piemonte: webcam, mappe, twitter. Molti negozi sono chiusi oltre alle regolari chiusure settimanali del lunedì. GTT comunica che a causa delle manifestazioni in piazza Pitagora e Piazza Derna le linee 2 – 4 – 5 – 5B – 12- 44 – 50 – 58 – 58B – 62 – 71 – 74 sono deviate su percorsi alternativi. Bus sostitutivi linea 4 transitano in c.so Giulio Cesare – via Porpora. – c.so Vercelli – via Oxilia – c.so Giulio Cesare. Linea 50 prolungata in via Bertola. In ogni caso GTT segnala problemi per la maggior parte delle linee, in particolare per quelle che transitano nelle piazze Castello, Derna, Rebaudengo, Cattaneo, Omero, Pitagora e lungo gli assi di via Bologna, via Monginevro e via Torino a Nichelino.

Seguite anche la cronaca live di martedì 10 dicembre.

 

19:40  A Torino i forconi iniziano a rimuovere blocchi stradali in città, ma domani dovrebbero ripartire i blocchi e le manifestazioni

19:oo Restano i presidi di piazza dei forconi in piazza Derna a nord e piazza Pitagora a sud, in piazza Rebaudengo, in corso Giulio Cesare, in piazza Statuto, via Monginevro e piazza Massaua

18.10 secondo la Questura di Torino i poliziotti  impegnati oggi a Torino nei servizi di ordine pubblico si sono tolti il casco perché erano venute meno le esigenze operative che ne avevano imposto l’utilizzo.

18:00  Quattordici poliziotti feriti negli scontri con i forconi a Torino

17:30 bloccata Piazza Statuto centinaia di macchine intrappolate tentano manovre pur di uscire dalla gabbia. Passano solo le bici e le moto

16.54 Blocchi in piazza Massaua a Torino, si formano lunghe code. Blocchi anche in piazza Statuto, con manifestanti che occupano le strisce pedonali.

16.40 Di nuovo bloccati alcuni accessi alle autostrade. In particolare sull aMilano-Torino l’accesso in città da corso Romania e Abbadia di Stura è bloccato. Il traffico è deviato in tangenziale.

16.16 Ancora scontri a Torino. Questa volta davanti al Municipio, mentre in Comune si vota il rinnovo del presidente del consiglio comunale.

15.30 Nuovo aggiornamento GTT sulla situazione in città: Permangono forti ritardi e deviazioni delle linee causa manifestazioni. In zona sud è migliorata la percorribilità delle strade; permangono però blocchi sull’asse di corso Orbassano (da corso Settembrini a piazza Pitagora) e in via De Sanctis angolo via Monginevro. In centro città restano non transitabili piazza Castello, via XX Settembre e corso Regina Margherita nel tratto che va dai Giardini Reali a via Livorno. In zona nord continuano i blocchi in piazza Rebaudengo, piazza Derna, piazzale Romolo e Remo, piazzale Autostrade e via Reiss Romoli.

14.41 Tra i disguidi provocati dal blocco del traffico c’è da annoverare la mancata consegna negli istituti scolastici di Falchera, Pietra Alta e Rebaudengo del pasto per i bambini.

14.37 Fassino si è detto preoccupato per quanto sta accadendo in città: “Sono preoccupato perché nonostante gli appelli alla ragionevolezza e a non paralizzare la città, in alcuni punti si stanno verificando blocchi. Questo comportamento denota una mancanza di rispetto di Torino e dei suoi cittadini. La protesta è legittima ma non si può sconvolgere la vita della città e la normalità di chi la abita”.

14.30 Sarebbero almeno due i manifestanti fermati durante gli scontri di questa mattina

14.20 Il Comune segnala problemi alla viabilità in corso Regina Margherita in direzione tangenziale da via Rossini in avanti (sottopasso di porta Palazzo). Problemi anche in direzione Po da via Rossini a corso Belgio. Difficoltà ancora in piazza Pitagora e su corso Settembrini in direzione corso Orbassano a partire da piazzale Caio Mario. A nord difficoltà di accesso al raccordo Torino Caselle a partire da corso Grosseto.

14.10 Da un paio d’ore su Facebook c’è un video che mostra un gruppo di poliziotti che tra gli applausi dei manifestanti si tolgono il casco. Siamo a Torino davanti alla stazione di Porta Susa.

Stessa scena davanti alla Regione in piazza Castello.

14.00 Negli scontri di questa mattina davanti alla Regione un carabiniere è rimasto ferito ed un manifestante è stato fermato

13:25 Rondò della Forca bloccato da una trentina di persone. Mezzi pubblici fermi.

12.40 A Nichelino (TO) occupato il comune.

12.37 Curiosa modalità di protesta ad Asti, dove i manifestanti bloccano il traffico in centro attraversando continuamente avanti e indietro sulle strisce pedonali

12.20 Purtroppo ci sono i primi disordini. Ci sono stati lanci di mattoni presi da un cantiere e di alcune Molotov contro la sede della Regione Piemonte in piazza Castello a Torino, la polizia ha risposto risposto con lacrimogeni. Lacrimogeni anche in via XX Settembre, bloccata dalle camionette della Polizia.

12.10 Un gruppo di manifestanti sta bloccando l’accesso alla tangenziale in corso Settembrini

12.00 Il blocco delle due stazioni di Porta Nuova e Porta Susa, durato circa una mezz’ora, ha causato inevitabili ritardi e cancellazioni. Sono quattro i treni cancellati e ritardi fino a 50 minuti per diverse tratte.
Leggera tensione in via Alfieri, quando la polizia ha impedito al corteo di dirigersi verso la sede di Equitalia.

11.50 Liberati i binari di Porta Nuova e Porta Susa. Le stazioni dovrebbero essere di nuovo entrambe funzionanti. Qualche bomba carta esplode durante il corteo in via Roma, facendo salire un po’ la tensione.

11.30 Un video di YouReporter sul blocco a Porta Nuova

11.04 Un gruppo di manifestanti è entrato nella stazione Porta Nuova a Torino ed ha bloccato i binari. Stessa situazione alla stazione di Torino Porta Susa.

porta nuova - foto crop crop(foto Cut & Past)

10: 50 i manifestanti a Torino si sono mossi verso il Comune, Porta Susa e Porta Nuova

10:40 Migliaia di persone al presidio di piazza Castello da cui è partito poco dopo le 10 un corteo in direzione di Porta Susa, dove il mese scorso gli ambulanti bloccano il traffico ferroviario. In centro tutti i negozi sono chiusi: il tratto di via Roma tra piazza San Carlo e piazza Castello è stato chiuso al traffico dalla polizia municipale. In piazza Castello il grosso dei dimostranti ha bloccato i mezzi pubblici e si è radunato davanti al palazzo della Regione presidiato da un massiccio schieramento di polizia.

10: 30 Due persone denunciate per aver bucato gomma ad auto della polizia durante presidio all’Interporto di Orbassano

10:20 sul piano nazionale: si segnalano code in uscita a Genova Bolzaneto sulla A7 Serravalle-Genova, con code in autostrada verso Milano a partire dal bivio con la A12 Genova-Livorno. In alternativa all’A7 consigliamo di utilizzare la A26 dei trafori e di raggiugere Genova Bolzaneto uscendo a Genova Aeroporto sulla A10 attraverso la viabilità ordinaria. Problemi alla viabilità per i presidi sulla A4 Milano-Brescia alle uscite di Brescia ovest ed Agrate; sulla A7 alle entrate di Serravalle Scrivia, Vignole Borbera e Busalla; sulla A8 Milano-Varese a Lago di Varese da Milano.

10.10 Molti negozi chiusi a Torino, sembra più per le minacce ricevute che per l’adesione alla protesta. In centro è chiusa quasi la totalità degli esercizi commerciali.

10:00 Piazza Pitagora e piazza Derna, piazza Cattaneo, corso Orbassano a Torino sono bloccate.

9:50 Bloccati i mezzi pesanti sulla Torino – Milano a Carisio.

9:40 Problemi nell’accesso a Torino da sud in particolare da Pinerolo.

9:00 Dalle 7 di questa mattina è attivo il presidio in piazza Alfieri ad Asti, davanti alla sede della Provincia. Martedì 10 dicembre, il coordinamento 9 dicembre di Asti prosegue la manifestazione. I cittadini si danno appuntamento tramite la pagina ufficiale Facebook, alle 7, sempre in piazza Alfieri.

 



In questo articolo: