Falsi corsi di formazione: ottengono indebitamente 750 mila euro di contributi pubblici

Attraverso fittizi corsi di formazione professionale una cooperativa del Tortonese operante nel settore dei trasporti ha truffato lo Stato percependo, tra il 2013 e il 2016, oltre 750 mila euro di contributi pubblici.

E’ il risultato di un’indagine conclusa dalla Guardia di Finanza. Dall’esame della documentazione trasmessa dalla società al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’incrocio con i dati presenti nelle banche dati è emerso che su oltre 1.200 corsisti (dipendenti delle imprese confederate alla società) indicati come partecipanti, ben 668 non erano presenti.

I rappresentanti legali della cooperativa sono stati denunciati per truffa aggravata ai danni dello Stato e falso ideologico. Le Fiamme Gialle hanno inoltre inviato una segnalazione alla Procura Regionale della Corte dei Conti per danno erariale e disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca dell’intera somma percepita indebitamente rinvenuta su un conto corrente bancario intestato alla cooperativa.

(Fonte: Ansa)



In questo articolo: