Pizza del Territorio di Eataly, nuova pizza Torino con ingredienti dei presidi Slow Food

Debutta giovedì sera, 14 novembre, a Eataly Lingotto la nuova Pizza del Territorio, creata in collaborazione con Slow Food per la stagione fredda. Un modo per far degustare la Pizza Eataly in abbinamento ai migliori prodotti del patrimonio agroalimentare del nostro Paese ma anche per scoprire con tutti e cinque i sensi alcune specialità che hanno storie incredibili da raccontare.

La Pizza del Territorio nasce infatti dalla volontà di rendere omaggio e dare visibilità alle eccellenze delle regioni in cui Eataly ha sede. Le guarnizioni di queste pizze, ciascuna presente in esclusiva nel menu del negozio Eataly di riferimento, sono state scelte da Francesco Pompilio, maestro pizzaiolo del gruppo, con il supporto dell’esperto di pizza di Slow Food Italia Antonio Puzzi. A guidarli, la ricerca della giusta combinazione di stagionalità – motivo per cui la Pizza del Territorio cambia ogni sei mesi – e la valorizzazione delle specialità locali, inclusi i Presidi Slow Food, non dimenticando gli ingredienti che più hanno soddisfatto il palato dei clienti. A rendere unici i prodotti selezionati non sono solo il gusto e la particolare lavorazione, ma anche la loro storia e quella dei loro artigiani. Per questo la Pizza Torino è bianca con Fiordilatte, Macagn (Presidio Slow Food), Porri di Cervere (Presidio Slow Food) e Salsiccia di Bovino Piemontese (Presidio Slow Food).

L’appuntamento speciale per assaggiare tutte le Pizze Eataly del Territorio in un’unica esperienza è quindi giovedì 14 novembre dalle ore 19.30 per “Giro d’Italia in 10 pizze” negli spazi della Pizzeria di Eataly Lingotto (€ 24 – evento su prenotazione: www.eataly.it e 011 19506801).