Torino, Manifestazione degli infermieri in piazza Castello: “Gli eroi di ieri, oggi già dimenticati”

Vestiti con i sacchi dell’immondizia, le mani incatenate, tutti sdraiati per terra. E’ così che gli infermieri del sindacato Nursind stanno protestando in piazza Castello a Torino, davanti al palazzo della Regione, per chiedere il giusto riconoscimento degli sforzi messi in atto negli ultimi mesi nei reparti Covid.

“Onoriamo le perdite che abbiamo avuto con 40 bare, sono le cicatrici che ci portiamo dentro e nessuno ci risarcirà mai” dice Francesco Copolella, segretario del Nursind Piemonte, al megafono. “Oggi quelli della prima linea, quelli del fronte, quelli che avete mandato a combattere una guerra nudi e senza difese, quelli che chiamate eroi, li avete dimenticati”.

Nel corso della mattinata saranno ricevuti dal Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che ha previsto 37 milioni di euro, da aggiungere ai 18 del governo, per finanziare il bonus in busta paga per gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE: