Seguici su

Cultura

Al teatro Gobetti di Torino “Lessico di una strage” ci riporta al 1992 ed alle stragi di mafia

Avatar

Pubblicato

il

In occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie torna in scena lo spettacolo di Pietra Selva “Lessico di una strage”, tragedia in due tempi con cui l’Associazione Libera, in Piemonte, insieme alla compagnia Viartisti 2.0 Camaleonte e all’Associazione Orme intendono ripercorrere i tragici avvenimenti del 1992, l’anno delle stragi di Mafia.

Lessico di una strage vuole essere una commemorazione laica dove la memoria si fa corpo vivo, azione, mito, poesia, esperienza collettiva. Un invito a scoprire, della nostra anima, quell’aspetto gentile che sa collegare il futuro alla memoria in un dialogo sommesso e grato con quei morti, i nostri morti.

Sarà la figura di Cassandra (Raffaella Tomellini), veggente, profeta inascoltata, a tessere quel dialogo, a evocare le “maschere” di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, Rita Atria, Carlo Alberto Dalla Chiesa, a consegnarci una visione che, da quelle ceneri, possa, anche, condurre a un riscatto. Un coro di cittadini, di antica memoria, percorre la scena come fosse il bordo di quei crateri: danza, confligge, manifesta, si ritrae, si chiude nel silenzio. Un vecchio e stanco Tiresia (Diego Casale) avanza, alla fine, con l’ultimo dono. Echeggia, mentre la luce si ritrae, la voce di Cassandra con le parole della poetessa Wislawa Szymborska a ricordarci che la parola in teatro è mitopoietica, e che, nell’esperienza collettiva della rappresentazione, ne sperimentiamo il carattere complesso, simbolico.

L’appuntamento è per lunedì 20 marzo alle ore 20.30 al teatro Gobetti di Torino. INFO E PRENOTAZIONI: andrea.zummo@acmos.net

In scena ci saranno Caterina Anatrone, Katia Ambrosacchio, Sabrina Cara, Luigi Cavuoto, Maurizio Corsato, Mimma Ditella, Gabriella Fiorentino, Elena Forno, Vilma Gabri, Susanna Gambellin, Tiziana Giovannitti, Mauro Giraudo, Antonella Lombardi, Francesca Mannino, Silvia Martino, Cecilia Marraffa, Elisa Perfetto, Silvia Rosina, Michela Tortorelli, Patrizia Verrua
Violino: Elena Gallafrio
Luci: Agostino Nardella,
Fonico: Matteo Nigrotti,
Costumista: Agostino Porchietto
Aiuto regia:Josette Cossu
Assistente regia: Omar Vestri
Aprirà la serata il Quartetto d’archi EUTERPE
Lucrezia Uberto, Estefany Meza Caputti: violino
Francesco Costamagna: viola
Viola Bosio: violoncello

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *