Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

23 - 07 - 2014

Alessandria

Novi Ligure, dimenticano il cane in macchina sotto il sole e l’animale muore per asfissia

caneHanno lasciato il cane chiuso in macchina sotto il sole e l’animale è morto per asfissia. L’episodio è avvenuto a Novi Ligure. Due anziani coniugi si sono recati nella mattina di lunedì 9 giugno a fare alcuni esami medici ed hanno lasciato il proprio cane, una femmina di razza bretone, chiusa in macchina. La temperature era superiore ai 30 gradi e ben presto l’aria all’interno della macchina è diventata irrespirabile. La cagnolina è stata notata da alcuni passanti che hanno avvertito polizia municipale e vigili del fuoco. Il finestrino dell’auto è stato a quel punto infranto e l’animale tirato fuori in condizioni disperate. Poco dopo è infatti morto per asfissia. Il proprietario è stato denunciato per maltrattamento di animale, con l’aggravante della sopraggiunta morte. (altro…)

In tre entrano in casa e aggrediscono una donna. Denunciata una famiglia ad Alessandria

1313591678657Sono stati individuati ed arrestati i tre cittadini marocchini che ieri hanno aggredito una donna ad Alessandria nella sua stessa abitazione. La vittima si era recata in periferia nella sua seconda casa per tagliare l’erba del giardino, giardino che confina, senza soluzione di continuità, con quello di una famiglia marocchina. Mentre era intenta a rasare il prato, i vicini, una coppia di 63 anni lei e 40 lui, si sono avvicinati alla sua proprietà inveendole contro. La donna, non comprendendo il motivo di tale sfuriata, ha preferito rientrare in casa, ma nella fretta ha scordato le chiavi nella toppa.
I due cittadini stranieri, raggiunti dalla nipote di 16 anni, l’hanno così seguita (altro…)

Alessandria, 11 arresti per immigrazione clandestina di ragazze dell’Est costrette a prostituirsi

prostitutaScoperto un giro di clandestine destinato alla prostituzione. La polizia di Alessandria ha arrestato 11 persone e sequestrato 5 night club del territorio perché coinvolti in un traffico di esseri umani. Alcuni individui agevolavano l’ingresso in Italia di giovani donne dall’Europa dell’Est, tutte con documenti falsi ed extracomunitarie, ignare di quanto sarebbe accaduto loro una volta a destinazione. Le ragazze erano costrette a lavorare come prostitute con clienti di locali notturni e guadagnavano 80 euro al mese, mentre tutto il resto degli incassi spettava ai loro “proprietari”. Dovevano appartarsi all’esterno dei locali e consumare l’atto sessuale con l’uomo di turno. I militari intervenuti nell’operazione, circa 90 della questura, 30 del reparto prevenzione crimine di Torino, più agenti delle squadre mobili di Torino, Biella, Novara, Vercelli e Pavia, hanno portato alla luce una vera e propria associazione criminale in cui ogni membro svolgeva un ruolo ben definito e tutti si adoperavano per reclutare vittime. (altro…)

Ospedale di Alessandria: presentato il Bilancio sociale 2013

lego-ospedaleL’azienda ospedaliera di Alessandria ha presentato gli ultimi risultati di attività in occasione della pubblicazione del Bilancio sociale 2013. “Abbiamo mantenuto il nostro ruolo di azienda di rilievo nazionale: gli indicatori di esito, sia di salute che economico finanziario, ma soprattutto quello dei cittadini, confermano gli sforzi e la professionalità degli operatori”. È stato il commento del direttore generale Nicola Giorgione. Per quanto riguarda l’aspetto prettamente economico, al 31 dicembre il bilancio si chiudeva in pareggio, con un valore per il 2013 che si attesta intorno 223 milioni di euro (altro…)

Cade dalla moto in corsa e muore sul colpo, mentre la fidanzata assiste alla scena

118Morto nello schianto stradale di domenica 8 giugno un novese di nome Franco Modena, carrozziere di 52 anni. L’uomo si trovava in sella alla sua moto di grossa cilindrata, Suzuki 1000 Gs, percorrendo la strada provinciale nel comune di Campo Ligure. La sua compagna lo seguiva in auto senza perdere di vista la moto quando, all’improvviso, per ragioni ancora da confermare, lui ha perso il controllo del mezzo cadendo con violenza sull’asfalto. (altro…)

Un caffè con i gatti, anche ad Alessandria sta per sbarcare la nuova moda per gli amanti dei felini

bar-dei-gatti-1-300x219Anche Alessandria avrà il suo cat café. Dopo le positive esperienze di interazione tra umani, cappuccino e felini al MiaGola Caffè e al Neko Cat di Torino, tra qualche tempo anche i “mandrogni” potranno godere della compagnia di una mezza dozzina di micetti mentre l’aperitivo serale. Il Gatto Zen Café aprirà a breve, sull’onda di apprezzamenti che questo tipo di locali hanno riscontrato a partire dal Giappone e poi in tutta Europa e proprio dal (altro…)

Alessandria: fine settimana tra aria e terra con la seconda edizione dell’Air Festival. Fotogallery

paracaduteAd Alessandria, tutti con il naso all’insù per una due giorni di Air Festival. L’evento, da sabato 7 a domenica 8 giugno presso l’aeroclub cittadino in viale Milite Ignoto, è alla sua seconda edizione e dopo il successo dell’anno scorso si ripete. Appassionati di volo, piloti, paracadutisti, curiosi, tutti possono godere, in maniera gratuita, degli eventi previsti nel week end. Organizzato in collaborazione con l’Aero Club alessandrino e con il patrocinio del Comune, la kermesse prevede, sia appuntamenti “in cielo” con il battesimo del volo o un lancio guidato e assistito con il paracadute, sia sulla terraferma con il golf. Esibizione dei paracadutisti dell’Area Delta 47 dell’accademia di Alessandria e anche quella degli aerei acrobatici e degli elicotteri. (altro…)

Eternit di Casale, gli ex studenti di Yale nel mondo: ”Revocate la laurea a Schmidheiny!”

Schmidheiny1Ben 53 ex studenti di Yale, una delle quattro università più prestigiose del mondo, hanno scritto al presidente Peter Silaney per avanzare un’accorata richiesta: la revoca di una laurea. Il soggetto in questione è Stephan Schmidheiny, il megaimprenditore svizzero coproprietario della fu Eternit insieme al (nel frattempo defunto) barone belga De Cartier. L’onorificenza da parte dell’ateneo americano venne concessa nel 1996. Ma lo scorso anno, pochi mesi dopo la condanna definitiva di (altro…)

Lega il prete ad una sedia e lo massacra per 900 euro. A Basaluzzo scatta la caccia all’uomo

Mohamed Bounafaa

Mohamed Bounafaa

Avevano preso appuntamento con don Aldo per fissare la data del battesimo del figlio appena nato e si sono presentati nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo ieri sera. Entrando in canonica hanno incrociato un uomo, che, prima di dileguarsi in bicicletta, insisteva perché non stessero a cercare il parroco: “è impegnato, sta spazzando a terra”. I due neo genitori però hanno aperto la porta e hanno trovato il prete. Don Aldo Tacchino, 88 anni e punto di riferimento della comunità di Basaluzzo, era legato ad una sedia, imbavagliato, con il volto tumefatto e pieno di sangue.
A ridurlo in quello stato (altro…)

I sommozzatori dei Vigili del Fuoco cercano Elena Ceste nel Tanaro da Masio ad Alessandria

elena cesteI sommozzatori dei vigili del fuoco hanno scandagliato il Tanaro da Masio ad Alessandria alla ricerca di Elena Ceste, la donna di Costigliole di 37 anni scomparsa la mattina del 24 gennaio. Le ricerche sono state disposte dalla procura della repubblica di Asti dopo che nelle settimnane scorse il Tanaro era stato scandagliato nella zona tra Motta di Costigliole e Castello d’Annone.

Pluripregiudicato arrestato a Novi Ligure per aver sfregiato un uomo con un coltello

Gzouly YoussefHa aggredito un connazionale accoltellandolo e sfregiando il suo volto. I carabinieri di Novi Ligure, nell’alessandrino, hanno arrestato, in flagranza di reato, Youssef Gzouly, cittadino marocchino 39enne pluripregiudicato. L’uomo, poco prima dell’arresto, si trovava in viale Saffi e stava aggredendo una persona ferendola in maniera grave in vari punti del corpo, soprattutto arti superiori, viso e testa dandosi poi alla fuga e tentando di nascondersi nella stazione ferroviaria locale. I militari, dopo aver soccorso la vittima, hanno individuato il malvivente e, dopo un inseguimento a piedi durante il quale si è liberato del coltello, poi ritrovato sotto i portici cittadino, lo hanno fermato. (altro…)

Incendia l’auto della ex, arrestato stalker nell’alessandrino

carabinieriDifficile venire a patti con una separazione non voluta e la reazione di un uomo, residente nell’alessandrino, ne è la testimonianza. In preda ad un raptus ha dato fuoco all’automobile della ex convivente, mentre lei era in ufficio.
È successo in un paesino della bassa Valle Scrivia e i carabinieri, allertati da alcuni passanti che avevano segnalato l’auto in fiamme, hanno arrestato il responsabile, che ora dovrà rispondere di incendio doloso e stalking ai danni della donna.