Quantcast
Ultimo aggionamento: 26-05-2017 - 22:15 | Oggi: rapina incidente gtt juventus salone del libro elezioni

Agile ex Eutelia: la situazione resta incerta, tra incontri rinviati e fax “preoccupanti”

17 gennaio 2012 | , ,

Non si conosce ancora la data del prossimo incontro tra sindacati e vertici di Eutelia, l’azienda aretina specializzata in telecomunicazioni recentemente venduta alla cordata Piero della Francesca, che lo scorso 30 dicembre si è aggiudicata la gara di vendita. Un incontro, per la verità, era in programma il 12 gennaio a Roma, ma è stato rinviato ufficialmente per motivi “logistico-organizzativi”. (altro…)

Agile ex Eutelia, lunedì incontro al ministero. A Torino i lavoratori chiedono un nuovo bando

14 dicembre 2011 | , ,

Ennesimo appuntamento al ministero per i lavoratori Agile ex Eutelia, in una vicenda che continua a trascinarsi negli anni e che sembra non avere mai fine per i quasi 2mila dipendenti: lunedì 19 dicembre (ore 10) ci sarà infatti un incontro a Roma tra i sindacati e i commissari straordinari, per la procedura del trasferimento d’azienda tra Agile e la TBS Group, realtà attiva nella sanità e specializzata in progetti di “ingegneria clinica, e-health ed e-government”. Martedì i lavoratori di Torino hanno nel frattempo rilasciato un comunicato dove ribadiscono la loro contrarietà al percorso sin qui seguito, chiedendo la “riemissione del bando di vendita”: (altro…)

Agile ex Eutelia, la Cgil invita il governo a rendere noto il nome del vincitore del bando

5 dicembre 2011 | , ,

“Il ministero per lo Sviluppo economico renda noto il nome del vincitore della gara Agile ex Eutelia“, vicenda che interessa da vicino anche molti lavoratori tra Torino e Ivrea. Lo chiede la Fiom-Cgil in una nota a firma del coordinatore nazionale del settore Ict, Fabrizio Potetti: “A nostro avviso è assolutamente urgente che il ministero dello Sviluppo economico renda noto il nome del vincitore del bando di gara relativo all’acquisto di Agile ex Eutelia, e quindi il piano industriale collegato all’offerta di acquisto stessa. (altro…)

Agile ex Eutelia: in settimana incontro decisivo. A Torino i dipendenti rifiutano il fondo europeo

30 novembre 2011 | , , ,

“Entro questa settimana incontreremo al ministero dello Sviluppo economico una società che ha manifestato interesse per Agile. Potrebbe aprirsi uno spiraglio per questo specifico ramo d’azienda”. Lo ha dichiarato Enrico Azzaro, responsabile di settore della Uilm nazionale, che sta seguendo da vicino l’annosa vertenza Agile ex Eutelia. “I commissari straordinari in carica – ha spiegato il sindacalista della Uilm – hanno individuato tra le varie offerte un potenziale acquirente per Agile, anche se solo parte dei dipendenti della azienda in crisi potranno essere riassunti. Altri addetti, invece, dovranno intraprendere percorsi formativi utili alla ricollocazione esterna anche grazie alle soluzioni indicate dal ministero, con l’ausilio delle Regioni interessate (oltre al Piemonte: Lazio, Campania, Sicilia, Toscana e Calabria) e del ministero del Lavoro”. (altro…)

Agile ex Eutelia, il governo si difende: “Stiamo facendo tutto il possibile”

30 settembre 2011 | , , ,

”Il governo ha fatto e sta facendo tutto quanto in suo potere per risolvere quanto prima l’annosa questione delle aziende Agile e Eutelia: risalgono a maggio 2008 infatti i primi tavoli di confronto con l’azienda e sindacati volti alla presentazione e approvazione di un piano industriale di salvataggio”.  Ha risposto così, il sottosegretario allo sviluppo Economico Catia Polidori, ai senatori del Pd Nerozzi e Passoni durante l’interrogazione esposta giovedì al Senato. Intanto l’ultima tranche dell’udienza preliminare Eutelia, quella che riguarda tutti i membri della famiglia Landi che hanno scelto di patteggiare, slitta alla vigilia di Natale, il 19 e 20 dicembre. (altro…)

Agile ex Eutelia, rinviato a marzo 2012 il processo a Samuele Landi

21 settembre 2011 | , , ,

È stato rinviato al 6 marzo 2012 il processo a Samuele Landi, l’ex amministratore delegato di Eutelia, che deve rispondere di bancarotta fraudolenta per 100 milioni di euro. Il pm Roberto Rossi ha chiesto la riunificazione con il secondo filone di indagini, quello di Arezzo. L’udienza era in programma martedì mattina proprio al tribunale aretino. L’ex ad di Eutelia non si è presentato nonostante fosse stato raggiunto qualche giorno fa da un secondo ordine di custodia cautelare: da due anni si è trasferito a Dubai, dove si “occupa” di privacy e sistemi anti-intercettazione. (altro…)

Agile ex Eutelia, continuano le avventure di Samuele Landi: l’ex ad diventa esperto di privacy

10 settembre 2011 | , , ,

Continuano le mirabolanti avventure arabe della famiglia Landi, e del giovane pirata Samuele: i protagonisti – per capirci – dello scandalo Eutelia. Durante la latitanza a Dubai, in Italia non può tornare perchè inseguito da un ordine di custodia cautelare, il buon ex amministratore delegato dell’azienda aretina non è infatti rimasto con le mani in mano. Grazie al prezioso lavoro di un blogger, scopriamo che il buon Landi ha una nuova gallina dalle uova d’oro, dal nome fantascientifico: Kryptotel, società che promette telefonate a prova d’intercettazione. Sede legale, ovviamente, Dubai, visto che – ha ammesso al Mattino di Padova il dott. Alberto Temporin, responsabile veneto della società – “se il server si trovasse in Italia non sarebbe legale”. (altro…)

Agile ex Eutelia, l’ennesima trovata del ‘pirata’ Landi: “Al processo via teleconferenza”

24 giugno 2011 | , , ,

D’accordo essere amanti delle nuove tecnologie che riducono le distanze, ma quando è troppo è troppo. Soprattutto se si parla del processo per uno dei più chiacchierati fallimenti aziendali degli ultimi anni: il caso Agile ex Eutelia. Succede che Samuele Landi (nella foto), ex amministratore delegato di Eutelia, in “vacanza forzata” a Dubai perché in Italia lo attende un ordine di custodia cautelare per il fallimento di Agile, avrebbe chiesto di poter partecipare al processo per bancarotta fraudolenta che lo riguarda via teleconferenza. Ad avere la brillante idea è stato nei giorni scorsi l’avvocato di Landi, Amedeo Di Segni, e a riferirlo ieri il quotidiano La Nazione. Per la cronaca, Landi era quel simpatico signore che nel novembre 2009 irruppe in una delle sedi dell’azienda a Roma presidiate dai dipendenti per far cessare a modo suo l’occupazione. Lo stesso che poi si faceva fotografare con un coltello in bocca, in puro stile pirata dei Caraibi. (altro…)

La lettera dei dipendenti Eutelia a Napolitano: “Fare chiarezza”. A Roma inizia il processo

3 giugno 2011 | , , ,

Un appello alle più alte cariche dello Stato per il caso Eutelia, con 150 firme: l’hanno inviata i dipendenti dell’azienda aretina (con sedi – e uguali problemi – anche a Torino e a Ivrea), ancora commissariata e in attesa che sia attivata la procedura di vendita. Destinatari della missiva, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, i presidenti di Camera e Senato Gianfranco Fini e Renato Schifani, il premier Silvio Berlusconi, il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Nel frattempo, tre giorni fa, la IV sezione penale del tribunale di Roma ha ammesso i lavoratori Agile-ex Eutelia come parte civile nel processo per bancorotta fraudolenta contro le famiglie Landi (tra cui il “pirata” Samuele), Massa e Liori. (altro…)

Agile ex Eutelia, ultimo atto: se i ministeri non pagano si rischia il fallimento

28 aprile 2011 | , , ,

I ministeri non pagano e il rischio per Agile ex Eutelia è la chiusura. O meglio, il fallimento di un’azienda che era leader nel settore dell’Itc e che è stata portata volutamente (vedremo come) sul lastrico. Il 27 aprile si sono incontrate le istituzioni piemontesi, Regione, Provincia di Torino e Comuni di Torino e Ivrea per valutare la vicenda. La situazione – secondo quanto emerso dall’incontro – è preoccupante, soprattutto per quanto riguarda i crediti che l’azienda vanta nei confronti dei vari ministeri nazionali. A tutto ciò si aggiunge la situazione di stallo che si è venuta a creare al ministero dello Sviluppo economico (per mesi senza titolare a causa della vicenda Scajola) rispetto alla presentazione del bando per la vendita del gruppo. Paolo Romani, attuale ministro, aveva preso impegni precisi fin da novembre dell’anno scorso. (altro…)