Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

22 - 11 - 2014

Economia

Buon compleanno Maina. L’azienda festeggia 50 anni di pandori e panettoni

panettoniBuon compleanno alla Maina, storica azienda di Fossano, nel cuneese che festeggia i suoi primi 50 anni di attività e di dolci successi. Il marchio, conosciuto per i suoi pandori e panettoni, spegne le 50 candeline con l’intenzione di crescere ulteriormente. Già ora sforna 21 milioni di prodotti ogni anno, 100mila ogni giorno ed è presente in oltre 40 Paesi. In ballo, adesso ci sono 20 milioni di euro da investire entro il 2017 per ingrandire gli stabilimenti fossanesi, accedere a nuove tecnologie e sviluppare altre linee produttive. (altro…)

Nel 2015 Torino ospiterà il Terzo Forum Mondiale di Sviluppo Economico Locale

forum-mondiale-sviluppo-economico-localeTorino ospiterà nel 2015 il il Forum Mondiale di Sviluppo Economico Locale. Si tratta di un evento promosso dall’Undp (United Nations Development Programme), agenzia Onu per il progresso dei Paesi sottosviluppati e l’appuntamento torinese sarà il terzo incontro (il primo si è tenuto nel 2011 a Siviglia, il secondo nel 2013 a Foz do Iguaçu, in Brasile. I temi al centor del forum saranno nutrizione, economia verde e sviluppo sostenibile, inserendosi così perfettament ein linea con il programma di Expo 2015. Il Terzo Forum Mondiale di Sviluppo Economico Locale si svolgerà dal 15 al 18 ottobre 2015 e sarà una nuova (altro…)

Marchionne e Elkann hanno suonato la campana di chiusura di Wall Street alla fine della prima giornata di Fca in Borsa – video

fca-wall-streetAlla fine del giorno storico della discesa in Borsa a New York e a Milano della fusione Fca, Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne e Yohn Elkann non si sono sotratti al rito delle matricole a Wall Street di suonare la campanella di chiusura delle contrattazioni. Dopo un buon inizio al NYSE sono arrivate vendite sul titolo Fca che alla fine alla Borsa di New York ha chiuso con un -1 per cento a 8,91 dollari. A Piazza Affari, invece, la Fca ha chiuso in rialzo dell’1,2% a 7,025 euro. Per John Elkann: “È un momento storico. A partire dalle fondamenta e dalle aspirazioni di Fiat e di Chrysler, si apre oggi una fase completamente nuova, che ci consentirà di (altro…)

Torino, via libera alla cessione del 31% di Amiat. Michele Curto (Sel, maggioranza) vota contro

Tedesco-GiulianaIl Consiglio comunale ha approvato la vendita del 31% del pacchetto azionario di Amiat, che la città di Torino detiene attraverso la sua finanziaria Fct. Il valore del pacchetto azionario è di circa 19 milioni e 700.000 euro. Il provvedimento ha ricevuto 24 voti favorevoli e cinque contrari. Le astensioni sono state cinque. Con la vendita alla Città rimarrà il 20% dell’azienda.
Amiat, azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti e dell’igiene ambientale in città, appartiene infatti a Fct per il 51%, il restante 49%, dal 2012 è stato ceduto a Iren con una gara a doppio oggetto che ha aggiudicato all’azienda anche la gestione del servizio. Alla scadenza del contratto di servizio in essere, ha spiegato l’assessore Giuliana (altro…)

Realizzata la fusione Fiat – Chrysler in Fca: che cosa cambia per gli azionisti

fcaSi è perfezionata domenica 12 ottobre la fusione transfrontaliera di Fiat con Chrysler all’interno di Fca, società di diritto olandese, con sede legale ad Amsterdam e sede fiscale a Londra in St James Street. Per Fiat si chiude definitivamente la storia di 115 anni nata a Torino e in Italia. Il titolo sarà quotato a Wall Street e in Piazza Affari a Milano a partire dalle 15.30 di lunedì 13 ottobre 2014
Che cosa cambia per gli azionisti lo spiega Repubblica (altro…)

Fiat, un arrivederci in perdita a Piazza Affari

fiatÈ un addio amaro quello che si è consumato oggi tra La Fiat e Piazza Affari. Da domenica il colosso automobilistico tornerà in borsa sotto le spoglie della nuova FCA, che verrà quotata a New York e a Milano, ma intanto oggi pomeriggio la chiusura è stato negativa, con il marchio torinese in rosso e in calo del 2,12% (6,94 euro per azione). Dopo 111 anni di quotazione, un arrivederci non esaltante per l’azienda guidata da Sergio Marchionne, che nel weekend dovrà anche cambiare i loghi negli stabilimenti simbolo di un’epoca (altro…)

A Torino torna Operae, il festival del design indipendente: come ripensare la nostra tradizione manufatturiera

Locandina Operae 2014Dal 10 al 12 ottobre a Torino Esposizioni si svolge Operæ, il festival del design indipendente, che giunge alla quinta edizione con un successo crescente di visitatori (18.022 nel 2013) e designer partecipanti. Il festival propone il design come avamposto di una tradizione manifatturiera che oggi cerca di ripensarsi e di ricostruirsi anche grazie alla presenza di nuove figure professionali come i designer indipendenti, flessibili e preparati che arrivano al festival da tutta Italia e dall’estero. Un collegamento tra modelli del passato e slanci verso il futuro che rappresenta il fil rouge di Operæ: spunto di riflessione proposto non solo agli addetti ai lavori ma anche al grande (altro…)

In San Salvario a Torino il 26 ottobre il primo Festival del Bagnet Verd

bagnet-verdL’associazione commercianti di San Salvario organizza il 26 ottobre il primo Festival del Bagnet Verd, una sagra, una gara popolare e una festa per rendere omaggio al re delle salse piemontesi, appunto il bagnet verd, che tradizionalmente si realizza con prezzemolo, acciughe sotto sale, mollica di pane, aglio, olio di oliva, aceto di vino,  sale e pepe. Durante la giornata del  Festival del Bagnet Verd 50 squadre si contenderanno il Gran premio del miglior bagnet verd a colpi di mezzaluna, prezzemolo e aglio dalle 15 alle 18, in piazza Madama Cristina. A seguire ci sarà la Notte dei Cento, organizzata da I Cento di Torino e Milano 2015 in giro per i migliori ristoranti del quartiere. (altro…)

Amiat presenta il Piano industriale al Consiglio comunale di Torino: 75 milioni di investimenti entro il 2017

amiatI vertici di Amiat, il presidente Maurizio Magnabosco e l’a.d. Roberto Paterlini, hanno presentato questa mattina alle commissioni competenti del Consiglio comunale il Piano industriale di medio periodo (2014-2017) dell’azienda, che prevede 75 milioni di euro di investimenti. Le voci principali riguardano la conversione dell’impianto di compostaggio di Borgaro Torinese e il suo ampliamento (arriverà a 20mila metri quadrati coperti, con 25 milioni di investimenti, per permettere la valorizzazione dei materiali recuperabili – carta, cartone, plastica, vetro e alluminio – con la probabile assunzione di nuovo (altro…)

Arona: per tre anni niente tasse comunali per nuove aziende che assumono

arona_lago_MaggioreAd Arona per tre anni niente tasse comunali per le nuove attività che assumo personale. Il via libera è arrivato dal Consiglio comunale che ha accolto la proposta della Giunta. E così fino al dicembre 2016 tutte le attività che decideranno di aprire o di trasferire la propria sede ad Arona, in parallelo all’assunzione di almeno un addetto, non dovranno pagare le imposte comunali. “Questa iniziativa – ha sottolineato il sindaco, Alberto Gusmeroli – è stata studiata per incentivare l’insediamento e l’incremento di attività commerciali e di aziende sul territorio cittadino che (altro…)

L’Italia è prima in Europa per sequestri di merci contraffatte e il Piemonte alimenta il mercato con cifre record

 Il falso vende e anche molto. La multinazionale degli articoli contraffatti fattura 200 miliardi l’anno in tutto il mondo, ma la cifra è destinata a crescere del 74,5% in dieci anni. La contraffazione è un affare di dimensioni globali che in Italia vale 6.924 milioni, pari allo 0,45% del Pil. Il Bel Paese è il primo in Europa per quantità di merce sequestrata: tra il 2008 e il 2013 si sono registrati 99.748 sequestri per 334,5 milioni di pezzi contraffatti del valore complessivo di 3.789 milioni. A rivelare le dimensioni del fenomeno della contraffazione è un rapporto dell’ufficio studi nazionale di Confartigianato. Il Piemonte, inoltre, fa la sua parte e anche in grande stile. (altro…)

Fiat-FCA, Marchionne: ”Nel 2018 lascio, largo ai giovani. Elkann? No, Agnelli restano presidenti”

sergio_marchionne1Un annuncio che farà il giro del mondo in pochi minuti, quello rilasciato a Businessweek da Sergio Marchionne: “Al completamento del piano quinquennale iniziato lo scorso anno, mi dimetterò”. Sarebbe a dire, nel 2018.

Una vera “bomba”, quella lanciata dall’attuale amministratore delegato dell’ex gruppo Fiat, da lui trasformato in FCA. “Cosa farò dopo? Qualcos’altro, senza dubbio”, sorride il 62enne il dirigente. “Ma il mio (altro…)

Azimut, via 49 dipendenti ad Avigliana, sostituiti da interinali; l’azienda: ”E’ una misura minima”

Azimut-Benetti-Shipyard-in-Avigliana-665x247E’ uno dei vanti della città dei laghi, lo stabilimento Azimut-Benetti, fra le punte di diamante della produzione nautica italiana. Ma per la prima volta da molti anni, i vertici dell’azienda hanno annunciato una riduzione del personale, riduzione che per le sue modalità scatena le ire dei sindacati. Ci sono infatti 49 esuberi dichiarati, tutti fra impiegati e operai non addetti alla produzione, mentre 32 interinali entrerebbero con un contratto di sei mesi nei reparto di assemblaggio. Le varie sigle sindacali chiedono altre misure, come (altro…)