Votate il Piemontese dell’anno 2019

Come ogni inizio anno la redazione di Quotidiano Piemontese ha selezionato sei candidati da sottoporre ai propri lettori per eleggere il Piemontese dell’anno 2019, cioè la personalità che nei vari campi si è maggiormente distinta.

VOTA IL PIEMONTESE DELL’ANNO 2019

Il Piemontese dell’anno è alla sua nona edizione: Andrea Villa è stato il Piemontese dell’anno 2018, Carlotta Gilli è stata la piemontese dell’anno 2017, Mattia Aversa è stato il piemontese dell’anno 2016Alberto di Seyssel è stato il piemontese dell’anno 2015Luigi Ciotti è stato il piemontese dell’anno 2014 , Arturo Brachetti è stato il piemontese dell’anno 2013 , Fabiola Gianotti la piemontese dell’anno 2012 , Davide Bono il piemontese dell’anno 2011.

I candidati per il 2019 sono (in rigoroso ordine alfabetico):

Alessandro Barbero, ordinario di Storia medievale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro. I suoi interventi sulla storia (in particolare) medievale sono molto seguiti anche in televisione nei programmi di Piero Angela.

Ilaria Bertocchi, ricercatrice. Quest’anno era nel team che ha scoperto tracce di memoria dell’ipotalamo.

Barbara Bonansea, calciatrice. Protagonista ai mondiali 2019.

Valeria Cagnina, giovanissima esperta di robotica, co-founder e mentor di OFpassiON. Ha compiuto 18 anni e Si è appena diplomata.

Cala Cimenti, alpinista. Quest’anno ha scalato il Nanga Parbat ed è stato protagonista di un salvataggio.

Giovanni Ferrero, imprenditore. Con i Nutella Biscuits ha compiuto il “delitto perfetto”, imprenditorialmente parlando.

Potete VOTARE E FAR VOTARE A QUESTO LINK IL PIEMONTESE DELL’ANNO 2019 che preferite tra i sei candidati.

Le votazioni si chiuderanno domenica 2 febbraio.



In questo articolo: