Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

23 - 08 - 2014

Asti

Asti ricorda Secondo Arò, presidente della prima repubblica risorgimentale d’Italia

Brignolo e Arri

Brignolo e Arri

Tra le tante cose di cui gli astigiani dovrebbero andare più fieri e di cui, invece ogni tanto si dimenticano (come avviene con Asti Musica), c’è la repubblica astese, la prima delle repubbliche risorgimentali di tutta l’Italia”  -  dichiarano Fabrizio Brignolo e Davide Arri, sindaco e vice di Asti - che hanno deposto un fiore davanti alla lapide che ricorda i martiri di quella rivoluzione. Deposizione nel giorno della ricorrenza dell’assassinio di Secondo Arò, presidente della repubblica astese, giustiziato in corrispondenza della odierna piazza Alfieri il 2 agosto del 1797. “La Città che il Carducci definì ‘Asti Repubblicana’ deve ricordare di più questa esperienza che testimonia la fierezza, il coraggio e lo sprezzo del pericolo che gli astigiani da secoli sanno dimostrare quando devono affermare la propria libertà e la propria autonomia - concludono Brignolo e Arri – (altro…)

Palio di Asti, approvato all’unanimità il nuovo regolamento. Dal prossimo settembre, novità e più attrazioni turistiche

palio asti nuovo regolamentoApprovata al’unanimità la modifica al regolamento del palio di Asti che introduce novità rilevanti, da applicarsi già dal prossimo settembre. “Ha funzionato bene il metodo democratico che ha visto un gruppo di lavoro formato dal collegio dei rettori, con sindaco e capitano che hanno approfondito in dettaglio tutti gli articoli del regolamento, cosicché in consiglio la discussione si è concentrata solo sugli ultimi dettagli rimasti da definire” spiega Fabrizio Brignolo,sindaco di Asti e presidente del consiglio del palio. Le modifiche riguardano la composizione della sfilata, l’introduzione definitiva di manifestazioni che fino ad oggi erano state svolte a livello sperimentale, come la sfilata dei bambini, ma non erano ancora obbligatorie da regolamento e una nuova occasione pubblica di attrazione per turisti e cittadini, costituita dalla presentazione pubblica dei fantini in piazza San Secondo il sabato prima della corsa, al momento dell’iscrizione. (altro…)

Che fine farà “Asti Musica? Edizione 2015 a rischio. Lo sfogo di Brignolo

Fabrizio Brignolo

Fabrizio Brignolo

Massimo sa cosa fare! E’ il migliore che abbiamo in Città per il ruolo di assessore alla Cultura, quindi la decisione che prenderà lui è sicuramente quella giusta“. Esordisce così Fabrizio Brignolo, sindaco astigiano in merito alle recenti polemiche sulla manifestazione “Asti Musica” che, stando alle affermazioni di Cotto e di Gian Porro, dirigente comunale, ideatore insieme al collega dell’evento, non viene riproposta per il 2015. L’edizione 2014 è stata di scarso successo, soprattutto per quanto concerne i concerti a pagamento. “Capisco il senso di stanchezza di cui ha parlato - prosegue il primo cittadino - l’anno scorso ha offerto gratuitamente alla Città il suo patrimonio di cimeli e opere d’arte per farne un museo ed è stato umiliato (come è avvenuto al maestro Scassa per gli arazzi) da cinici consiglieri comunali e sedicenti intellettuali di sinistra; ora ha dovuto reggere sulla sua persona gli attacchi, quasi fisici, di alcuni cittadini di piazza Cattedrale (altro…)

Notte di lanterne magiche nei cieli di Nizza Monferrato

lanterna cineseLanterne cinesi nei cieli di Nizza Monferrato per creare un’atmosfera suggestiva ed elegante, una camminata lungo i sentieri di frazione Bricco Cremosina, bancarelle, giochi gonfiabili e punto degustazione, sono alcuni degli eventi promossi a Nizza dall’associazione commercianti e dalla pro loco. Sabato 2 agosto dalle 19 in poi, il centro città, in particolare via Roma, piazza della Stazione e corso Acqui, accoglie i visitatori, tutti con il naso all’insù per osservare il lancio delle lanterne. Inoltre, per i “temerari” c’è la possibilità di sfidare il toro meccanico, mentre i bambini possono intrattenersi con il teatrino itinerante di marionette. (altro…)

Wi fi nel centro di Asti, pronte 12 postazioni per navigare gratis

internetSi è conclusa la fase di test degli apparati per dotare di connessione wi-fi gratuita dodici postazioni del centro cittadino. Venerdì 1 agosto, alla presenza di Fabrizio Brignolo, sindaco di Asti, Davide Arri, vice sindaco e dei tecnici del consorzio Top-ix, si è svolta la simbolica inaugurazione dell’hot- spot in piazza San Secondo. I collegamenti sono stati resi possibili grazie all’ampliamento del collegamento in fibra ottica dal nodo regionale wi - pie di viale Pilone a Palazzo Mandela (ex tribunale) di piazza Catena.  Le nuove istallazioni che permetteranno di “navigare” gratuitamente due ore al giorno anche discontinue sono collocate (vedi sito internet www.comune.asti.it)   in corso Alfieri, piazza Roma, piazza Alfieri, Movicentro, Palazzo di Giustizia Maurizio Laudi, (atrio interno ed esterno), il teatro Vittorio Alfieri, lo stadio comunale Censin Bosia, piazza Statuto, piazza Medici, piazza Catena, piazza Campo del Palio, Parco lungo Tanaro. (altro…)

Scoperta coltivazione di marijuana tra pomodori e lattuga

marijuanaTra lattuga, pomodori e altri prodotti dell’orto spunta la marijuana. Un braidese disoccupato di 40 anni è stato denunciato alla procura di Asti per coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo aveva realizzato, vicino casa, un piccolo campo per ricavare piantine di droga e venderla, cercando di nascondere la marijuana con alberi ad alto fusto, ma la scappatoia non è servita, visto che i carabinieri lo hanno scoperto. (altro…)

Asti festeggia le colline patrimonio Unesco con un evento nelle catterali sotterranee

unescoAsti festeggia le sue colline. Per celebrare i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, che hanno ricevuto il massimo riconoscimento culturale dell’Unesco, le enoteche regionali da venerdì 1 agosto apriranno al pubblico nelle location delle cattedrali sotterranee di Canelli. Proprio qui più di dieci anni fa nacque l’idea della candidatura a patrimonio dell’umanità. Per l’intera serata, a partire dalle 19, le storiche case spumantiere Bosca, Contratto, Coppo e Gancia organizzeranno visite gratuite e degustazioni all’interno delle proprie cantine, dove saranno ospitate le enoteche di Barolo, Barbaresco, Canelli, Grinzane Cavour, Nizza e quella del Monferrato.  (altro…)

Scappano con la refurtiva su un mezzo rubato, ma si ribaltano. La Polizia cerca una coppia di ladri nell’astigiano

113 PoliziaIl pick-up lo hanno rubato nel cortile di una casa in via Volpini; la rapina l’hanno compiuta al “Caffè del Casale” e l’incidente lo hanno avuto in strada Valmanera, poco distante da un campeggio. Una notte movimentata per una coppia di ladri (gli inquirenti ipotizzano che siano due) che ieri ad Asti ha prima forzato una cancellata per rubare un furgone Skoda, poi ha trafugato il registratore di cassa del bar. La polizia stradale ha infine rinvenuto il mezzo cappottato con dentro la cassa, ormai vuota, ed ha collegato le tessere del puzzle. Ora la scientifica sta procedendo a rilevare impronte e tracce di sangue nell’abitacolo, ma c’è già una pista che porta ad un uomo presentatosi nella notte al pronto soccorso astigiano per alcune ferite (altro…)

“Ha tenuto duro fino all’ultimo, si riteneva un uomo fortunato”; parla la moglie di Faletti

00160261_bGiorgio Faletti si è spento meno di un mese fa, ma il tempo non accenna a smorzare le emozioni dolci-amare dei fan e di chi gli voleva bene. Lo testimoniano non solo le migliaia di persone accorse per l’ultimo saluto ad Asti, ma anche l’eco di un’intervista apparsa ieri su Vanity Fair alla moglie, Roberta Bellesini: “Ha scoperto di avere un tumore solo a gennaio, per caso. Ha detto solo ‘Cazzo’”. È una moglie provata, ma orgogliosa quella che affida allo scrittore e amico di famiglia Luca Bianchini il racconto di 14 anni passati con un uomo di spettacolo, di successo, però sempre rispettoso delle sue radici umili: “Non ha mai avuto un momento di rabbia o di sconforto. Mi diceva: ‘Comunque vadano le cose, io ho avuto (altro…)

Asti incontra il garante regionale dei detenuti. Nelle carceri di Quarto: 269 “ospiti”

carcereDuecentosessantanove detenuti si trovano nelle carceri astigiane di Quarto, 15 delle quali in regime di semilibertà su un totale di 4mila persone tra Piemonte e Valle d’Aosta. Fabrizio Brignolo, sindaco di Asti e Davide Arri, vice sindaco con delega alla Legalità, hanno incontrato Bruno Mellano, onorevole e garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale. Dopo una visita alla casa circondariale, l’onorevole ha illustrato in municipio le iniziative che l’ufficio del Garante regionale sta sostenendo a beneficio dei carcerati. Brignolo ed Arri hanno evidenziato l’intenzione della Città di Asti a manifestare una “spiccata sensibilità e vicinanza ai temi che riguardano le persone detenute, (altro…)

Asti a misura di disabili. La città si adegua per consentire l’accesso alle persone in carrozzina

Presentazione del progetto pedane per disabili

Presentazione del progetto pedane per disabili

Il Comune di Asti ha acquistato una settantina di pedane da consegnare ai negozi della città, in comodato d’uso, per consentire alle persone diversamente abili, in carrozzina, l’accesso. Una decina di pedane, inoltre, verranno presto usate negli uffici pubblici e in alcuni siti durante le manifestazioni cittadine. Altre trenta, invece saranno consegnate ad altrettanti esercizi nella zona predeterminata dai risultati degli studi fatti nei mesi scorsi (zona stazione, zona centro). (altro…)

#Asti Ai domiciliari dopo controllo a un posto di blocco: aveva un revolver rubato

carabinieri notteFermato a un posto di blocco gli trovato in auto un revolver rubato. L’uomo è un 30enne residente ad Asti fermato dai carabinieri mentre era in viaggio sulla sua vettura. Nel corso del controllo, dal borsello dell’uomo è spuntata una pistola calibro 38 detenuta illegalmente e successivamente è emerso inoltre che l’uomo sarebbe intestatario di 70 vetture. Questo tuttavia non è il motivo del provvedimento, bensì la pistola risultato poi rubato nel 2012 a Roddi (Cn). Il giudice (altro…)

Canoisti trovano nel torrente Triversa uno dei “tesori del diavolo”

1230586598_argenteria_smallUna pagaiata nel weekend porta alla luce un bottino nascosto da anni. Due canoisti di Villafranca d’Asti hanno rinvenuto un sacco contenente 6 kg di tazze, piatti e vassoi in argento sul fondo del torrente Triversa. Increduli, lo hanno consegnato ai carabinieri. Si pensa che possa essere uno dei cosiddetti “tesori del diavolo”: sul finire degli anni ’80 tra Asti, Villafranca e Villanova era nota una setta religiosa denominata “Comunità dell’Eterno” che imponeva a tutti i suoi membri di liberarsi di tutti gli oggetti di valore. Gli adepti gettavano quindi spesso oro, argenti e preziosi (altro…)