Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

24 - 04 - 2014

Asti

Buttigliera d’Asti, derubata la tabaccheria: i ladri scappano con le slot machines nel bagagliaio dell’auto

slot machinesUn bottino di oltre 10mila euro, frutto del furto alla tabaccheria di Buttigliera d’Asti, in via Villanova, aperta di recente. I malviventi hanno agito durante la notte rubando due slot machines e un cambia monete. Le titolari del negozio si sono rese conto del colpo quando è scattato l’antifurto collegato all’abitazione delle donne, madre e figlia. I ladri hanno disattivato un cancello e sono entrati nel cortile in cui si trova la tabaccheria, alcuni appartamenti e un’altra attività commerciale. A tal punto, hanno smantellato la vetrata della porta d’ingresso con un blocco di cemento provocando gran rumore. L’allarme, una volta fatto scattare, ha riempito i locali di fumo, cosa che ha messo in fuga i malviventi pur riuscendo ad impossessarsi della refurtiva. (altro…)

Brignolo incontra Antonio Colonna dell’Eital al canile che ospita i 220 cani sequestrati

Brignolo e Motta al canile di Quarto

Brignolo e Motta al canile di Quarto

Fabrizio Brignolo, sindaco di Asti, Angela Motta, consigliere regionale e Antonio Colonna, responsabile nazionale Eital (Ente italiano tutela animali, si sono incontrati nel canile di Quarto che ospita i 220 cuccioli, sequestrati di recente e provenienti dall’Ungheria. I cani sono sotto osservazione dal gruppo cinofili della polizia penitenziaria. L’incontro è servito anche a sottolineare la necessità di dotare il territorio astigiano di una struttura ricettiva adeguata ad ospitare animali sequestrati e una sede per le riunioni dell’associazione. (altro…)

Incendiato l’ingresso di un ristorante cinese di Asti

vigili del fuoco di notteCon ogni probabilità si è trattato di un gesto intimidatorio nei confronti dei titolari dell’esercizio. Nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 aprile alcune persone hanno appiccato un incendio alla porta di ingresso di un ristorante cinese in corso Alessandria ad Asti. Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme provocassero danni maggiori alla struttura. La polizia sta indagando per capire i motivi del gesto e risalire agli autori. Poco lontano dal ristorante la polizia ha rinvenuto una tanica di plastica vuota contenente tracce di benzina. Gli inquirenti ritengono che la tanica sia stata usata per appiccare il rogo. (altro…)

Asti, fermati finto medico e suo figlio per truffa ad un’anziana

carabinieriTruffa aggravata in concorso ad opera di due uomini, padre e figlio, che avevano realizzato una vera e propria “azienda di famiglia” sanitaria. Si tratta di Mario Rossi, 50enne disoccupato e Jacopo Rossi, 22enne anche lui disoccupato, entrambi di Cuneo. I due hanno promosso una truffa ai danni di una signora 70enne di San Paolo Solbrito, conosciuta per caso e di recente. In pratica, con abili raggiri, Mario Rossi aveva convinto l’anziana di essere un facoltoso neurologo di una importante clinica medica del torinese, alla ricerca di fondi di beneficenza, occorrenti all’acquisto di sofisticate apparecchiature mediche quali tac, risonanze magnetiche e altri strumenti all’avanguardia, da utilizzare per la diagnosi di gravi malattie.  (altro…)

Un libro “sospeso” per il prossimo che verrà: ad Asti la nuova iniziativa di una libreria

cop TuenaPrima il caffè, poi il libro, in stretto ordine cronologico potrebbe sembrare la cronaca di un pomeriggio di relax, ma parliamo invece di una nuova e apprezzata iniziativa. Ci ha pensato una libreria di Asti, la Mondadori Marchia di corso Alfieri 329, dove da qualche giorno è possibile acquistare un volume e lasciarlo in omaggio al prossimo cliente. La tradizione partenopea del caffè “sospeso”, vale a dire pagato e non consumato, in attesa che qualcun altro, magari più sfortunato, possa entrare in quel bar e berselo, ha preso piede da qualche tempo anche nella nostra regione. Ora però arriva il libro “sospeso” e l’idea sembra subito essere più che gradita da parte dei lettori piemontesi: (altro…)

“Quelle banconote prenderanno fuoco da sole” e truffano un anziano ad Asti

600euroUn nuovo modus operandi per i truffatori che prendono di mira gli anziani. Un uomo e una donna sulla quarantina hanno bussato alla porta di un pensionato in via Conte Verde, ad Asti, dicendo di essere poliziotti inviati per sequestrare una partita di banconote difettose: “Sono state fatte male dalla Zecca, c’è rischio di autocombustione”.
L’anziano ha quindi tirato fuori da un cassetto 600 euro in contanti e li ha consegnati ai due truffatori, che si sono subito allontanati. Resosi conto dell’imperdonabile errore qualche minuto più tardi, ha poi avvertito il 113.
La coppia in questione potrebbe essere la stessa che qualche giorno fa si era presentata nelle vesti di (altro…)

Nuovi profughi in arrivo in Piemonte: saranno ospitati nelle province di Asti, Cuneo, Novara e Vco

immigrazioneNelle prossime ore è previsto l’arrivo di un nuovo gruppo di profughi in Piemonte. 55 dovrebbero trovar ospitalità presso la Casa del pellegrino di Villanova d’Asti mentre altri gruppi troveranno posto in diversi comuni delle province di Cuneo, Novara e Vco. Per quanto riguarda l’astigiano si tratta del secondo gruppo dopo quello ospitato a Gorzano di San Damiano. Il nuovo gruppo di migranti sarà invece accolto nella struttura di Villanova. Il progetto Piam, tuttavia, si appella all’accoglienza diffusa tra le famiglie del territorio per ospitare i profughi nel lungo periodo. (altro…)

Boccata di ossigeno per la Askoll di Castell’Alfero: rinviata di un anno la decisione sulla chiusura

askoll-castellalferoPosticipata di un anno la decisione sullo stabilimento Askoll di Castell’Alfero. La notizia è arrivata dopo intensa trattativa presso la sede dell’Unione Industriale di Asti. I dettagli della bozza di accordo verrano presentati lunedì in un assemblea. 150 posti di lavoro per ora sono salvi mentre per 70 giugno lasceranno la fabbrica come previsto. Il piano funzionerà con varie scadenze. Passaggio cruciale sarà maggio 2015. Azienda e sindacati valuteranno la situazione. Se positiva, i contratti solidarietà in scadenza a settembre saranno prorogati di un anno. L’accordo tuttavia contiene un passaggio in caso di situazione negativa (altro…)

Recuperata dopo 80 anni una tela di Incisa di Scapaccino

incisa-scapaccinoI carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Torino hanno recuperato una importante tela attribuito al “Maestro di Incisa di Scapaccino”, scomparsa 80 anni fa.  La tela, una tempera e oro su tavola che risale al XV secolo e raffigura la “Crocifissione con Santi”, costituiva la cuspide di un polittico che era esposta nella Chiesa di San Giovanni Battista di Incisa Scapaccino. L’opera sarà restituita alla diocesi di Acqui Terme, nelle mani del suo Vescovo mons. Pier Giorgio Micchiardi. L’indagine ha avuto origine nel 2008 quando il dipinto è ricomparso sul mercato antiquario ed è stato venduto ad un privato collezionista da mercante d’arte di Torino che lo aveva acquistato a un’asta a Milano nel 2001. (altro…)

Una sensitiva per trovare Elena Ceste: “È in un pozzo”

img-1305131208-pozzoElena Ceste è scomparsa ormai da 76 giorni, da quel 24 gennaio quando a Costigliole d’Asti si persero le tracce di questa madre di 37 anni. Le forze dell’ordine l’hanno cercata a nei dintorni, sul fondo del fiume Tanaro e pensavano di averla trovata a Torino, ma non era lei la donna sul tram numero 4. Da questo pomeriggio carabinieri e vigili del fuoco si sono radunati intorno ad un pozzo alla periferia di Govone, nell’astigiano. A guidarli una sensitiva che avrebbe indicato quel luogo per ritrovare la donna. L’operazione di svuotamento del pozzo sta procedendo, ma, al momento, (altro…)

Tredicenne scompare nel salernitano, ritrovata ad Asti

carabinieriSi era allontanata da casa sua a Camerota, in provincia di Salerno, sabato scorso ed è stata ritrovata ora in un paesino dell’astigiano. Petronela B, 13enne di origini rumene, sta bene, resta solo da capire come sia arrivata in Piemonte e se il suo viaggio sia stato volontario o non ci sia invece qualche altra persona coinvolta nella vicenda.
Le indagini coordinate dai carabinieri di Sapri e dal sostituto procuratore Alfredo Greco (altro…)

L’Asl di Novara non paga e il direttore dimezza lo stipendio a tutti

asti_01Lo stipendio di marzo dimezzato, quello di aprile forse non arriverà proprio. Protestano i 150 dipendenti della coop sociale Essetre che gestisce i centri per anziani Casamia di Palucco e Casamia Rosbella di Nizza Monferrato. L’annuncio delle difficoltà economiche è arrivato dal direttore della struttura Josè Parrella che ha comunicato come manchino i fondi da parte dell’Asl di Novara. Se la pubblica amministrazione non paga, a cascata, ci rimettono anche i dipendenti e i piccoli artigiani, coinvolti in un gioco del domino a loro spese (altro…)