Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

24 - 04 - 2014

Trasporti

Cuneo: i posteggi per bici non bastano, residenti del centro chiedono più rastrelliere

biciBici legate ai lampioni, ai cartelli stradali, appoggiate ai portici oppure ai pannelli pubblicitari. I parcheggi per le bici nel centro di Cuneo non bastano ed ecco che arriva l’appello dei residenti: “Più rastrelliere per le biciclette nel centro di Cuneo e in particolare nella zona di corso Nizza e piazza Galimberti”. A lanciare l’appello è un gruppo di cittadini che propone di prevedere nuovi spazi per le due ruote evitando così di dover lasciare la bici fuori dagli appositi spazi. “Il problema è generale – spiegano i residenti – ma si evidenzia notevolmente al martedì e al venerdì in occasione del mercato. Cuneo punta molto sulle piste ciclabile e la mobilità alternativa, ma si devono prevedere questi tipi di posteggio”.

Gli autovelox a Torino da lunedì 17 a sabato 22 marzo 2014

autovelox-torinoLa polizia municipale di Torino rende note le località dove verranno effettuati i controlli con autovelox telelaser della settimanada lunedì 17 a sabato 22 marzo 2014. Le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità sono sempre preventivamente comunicate con segnali ben visibili e collocati ad una distanza di 150 metri per le strade percorribili ad oltre 50 Km/h ed a 80 metri per le altre strade. Sono rese note, ogni settimana, in anticipo, le strade in cui potranno essere effettuati i controlli della velocità pericolosa, con Autovelox e Telelaser, al fine di tutelare la Sicurezza Stradale e ridurre gli incidenti. Località della settimana da lunedì 17 a sabato 22 marzo 2014 (altro…)

MetroGranda: un nuovo circuito ferroviario collegherà 25 comuni del cuneese

treni-binari-ferroviariSi chiamerà MetroGranda e sarà una sorta di anello ferroviario, un circuito capace di collegare 25 comuni della provincia in un unico tour della durata complessiva di due ore e dieci minuti. Questa è la proposta per unire da un contatto ferroviario più snello tutta la fascia pedemontana della Granda, da Saluzzo a Savigliano, Bra, Mondovì e Cuneo. La macro area urbana utilizzerebbe le linee Fs attive (tra Savigliano, Cavallermaggiore e Bra), quelle chiuse a giugno 2012 (tra Cuneo, Saluzzo e Savigliano) e quella tra Bra, Bastia e Mondovì inutilizzata addirittura dall’alluvione del 1994. 150 km, due ore e dieci per il giro completo, 60 minuti per arrivare da un estremo all’altro. (altro…)

Soppressi 31 treni sulla linea Acqui – Asti

 Trentuno treni soppressi lungo la linea che collega Acqui ad Asti con relativo disagio per i viaggiatori, soprattutto pendolari. Le corse in questione sono state eliminate nel giro di 4 giorni e non per tutte è previsto il servizio sostitutivo con i bus per coprire la stessa tratta dei treni. Nei mesi scorsi la Regione, infatti, aveva comunicato la decisione di sopprimere alcune corse, soprattutto i treni diretti Acqui-Torino via Nizza ed Asti. Ora, in attesa di una reazione da parte del comitato dei pendolari, i viaggiatori temono che possa subire modifiche anche la linea che prevede il passaggio a Mongardino, visto che la galleria necessita di opere di recupero, cosa che costringe i treni a ridurre la velocità in quella zona con relativi ritardi. 

Alessandria abbassa il limite di velocità a 40 km/h in città a causa delle buche

buca-asfaltoLa situazione delle buche ad Alessandria è diventata ormai una questione urgente e non rimandabile. A “metterci una toppa” arriva un’ordinanza firmata dal sindaco Rita Rossa. Il documento contiene una serie di misure “per la situazione di deterioramento delle strade comunali causato dalle particolari condizioni atmosferiche della stagione invernale e dalle concomitanti condizioni di dissesto dell’Ente che impediscono investimenti ad hoc”. Tra le misure previste dall’ordinanza spicca la riduzione del limite di velocità: “Nel documento si ordina di ridurre il limite massimo di velocità, su tutte le vie di competenza comunale, da 50 a 40  chilometri all’ora, fino al ripristino della sicurezza minima e salvaguardando le zone a limite inferiore” (altro…)

Sciopero dei trasporti Gtt a Torino mercoledì 19 marzo

gttDopo Cuneo anche per Torino arriva l’ufficialità dello sciopero del trasporto pubblico indetto per mercoledì 19 marzo. Gtt comunica infatti che è indetto uno sciopero di 24 ore in adesione allo sciopero nazionale indetto da FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI, FAISA CISAL, UGL FNA. Come sempre verranno garantiti passaggi nelle fasce orarie a massimo afflusso di viaggiatori. In particolare saranno garantite le seguenti fasce orarire: Servizio urbano e suburbano della Città di Torino dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00; Metropolitana dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00; (altro…)

Non solo retate, nuove ipotesi per la mobilità a San Salvario: sosta riservata ai residenti e Night Buster

movida-torinoIn questi giorni la movida di San Salvario è sulle prime pagine dei giornali per le retate della polizia. La prima, tra venerdì 7 e sabato 8, aveva portato all’arresto per spaccio di droga di nove persone, alla chiusura di un locale e a diverse denunce. La seconda mercoledì 12 marzo. Tuttavia, le retate da sole non servono a garantire il quieto vivere tra residenti e i giovani che frequentano il quartiere nelle ore notturne. Per questo motivo i circoli di Pd e Sel, insieme a Paola Parmentola, responsabile della commissione Cultura in circoscrizione, e Marco Grimaldi, presidente della commissione Ambiente del Comune, hanno convocato un’assemblea pubblica. Nocciolo della questione la mobilità notturna nel quartiere (altro…)

Sciopero dei trasporti pubblici a Cuneo e cintura mercoledì 19 marzo

bus scioperoSciopero dei traspporti pubblici a Cuneo e 14 comuni della cintura per mercoledì 19 marzo. Lo hanno annunciato i sindacati trasporti Cgil, Cisl e Uil. La protesta riguarda la difficile situazione del trasporto su gomma dopo i tagli della Regione. Il consorzio GrandaBus comunica che per effetto dello sciopero non sarà assicurata la regolarità dei servizi in diverse fasce orarie. Per l’Ati Trasporti Interurbani lo sciopero sarà nelle fasce 8,30-12,00 e dopo le 14,30. Per la Nuova Benese dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15 alle 24, per tutte le altre aziende del consorzio dalle 9,30 alle 11,30 e dopo le 14,30.

Le scale mobili della metropolitana di Torino sono spesso rotte perchè dovevano avere una copertura

copertura-metroIl consigliere comunale torinese Silvio Magliano ha posto una interpellanza relativa ai frequenti problemi delle scale mobili della Metro di Torino. Lubatti ha ammesso che i continui problemi dell’accesso alle stazioni derivano dal fato che la progettazione ha omesso le coperture per le scale mobili:

“Questa mattina in Sala Rossa l’Assessore Lubatti, rispondendo a una interpellanza, ha ammesso candidamente quello che a tutti i cittadini che usano la Metropolitana è chiaro ormai da tempo: le scale mobili delle stazioni sono spesso fuori uso perché sono esposte alle intemperie, sarebbe stato molto più efficace progettarle in modo che fossero coperte. Un’omissione progettuale che, oltre ai disagi continui per i cittadini, comporta oneri gravosi per il Comune, costretto a pagare contratti di manutenzione per guasti che non si possono evitare e per la continua usura dei componenti. (altro…)

Gli autovelox a Torino da lunedì 10 a sabato 15 marzo 2014

autoveloxLa polizia municipale di Torino rende note le località dove verranno effettuati i controlli con autovelox telelaser della settimana da lunedì 10 a sabato 15 marzo 2014. Le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità sono sempre preventivamente comunicate con segnali ben visibili e collocati ad una distanza di 150 metri per le strade percorribili ad oltre 50 Km/h ed a 80 metri per le altre strade. Sono rese note, ogni settimana, in anticipo, le strade in cui potranno essere effettuati i controlli della velocità pericolosa, con Autovelox e Telelaser, al fine di tutelare la Sicurezza Stradale e ridurre gli incidenti. Località della settimana da lunedì 10 a sabato 15 marzo 2014. (altro…)

Tav: Cgil di Torino approva documento che chiede di “riconsiderare” la Torino-Lione

Sciopero-CGIL-300x225Per la prima volta la Cgil di Torino, a maggioranza ha approvato un ordine del giorno che chiede di “riconsiderare” la realizzazione della Torino-Lione. Insieme ai metalmeccanici della Fiom (che appoggiano il movimento No Tav) si sono schierati anche i sindacalisti della scuola, quelli della funzione pubblica, i bancari ma anche quelli della Rai, delle poste e delle telecomunicazioni. Respinto, invece, un documento presentato dagli edili a favore del nuovo collegamento ferroviario. “Risultato straordinario” esulta Federico Bellono, segretario dei metalmeccanici, che sottolinea: “Questo voto è il segno di un nuovo orientamento della Cgil rispetto al passato di cui tutti dovranno tener conto anche in vista delle prossime elezioni regionali”.

Un Suv investe il vicepresidente di Bike Pride Gabriele del Carlo su una bicicletta ToBike

tobike-distruttaIl Vicepresidente di Bike Pride Gabriele del Carlo è stato investito investito da un Suv in centro a Torino mentre viaggiava su una bicicletta di ToBike. L’incidente è avvenuto in Via Plana: Gabriele del Carlo, vicepresidente di Bike Pride e consigliere in Circoscrizione 8, si è salvato buttandosi a terra mentre la bicicletta è stata schiacciata da un SUV. Gabriele del Carlo pedalava alle 9 del mattino, in orario ZTL, su Via Plana, una di quelle vie che potrebbero essere pedonali e invece, sono intasate di automobili. Una donna su un SUV BMW X5, ha prima strombazzato all’impazzata e poi accelerato, obbligando Del Carlo a buttarsi in strada e riducendo la ruota e il parafango della sventurata ToBike in un blocco di lamiere piegate. La bicicletta gialla è rimasta incastrata all’automobile strappando la targa dell’autoveicolo che è rimasta in disponibilità di Gabriele del Carlo (altro…)